Fabriano – Batteri, a Trocchetti trenta famiglie senz’acqua

acqua

L’ORDINANZA IL SINDACO HA EMANATO UN NUOVO DIVIETO DI BERE DAL RUBINETTO

FABRIANO ACQUA non potabile per una trentina di utenze complessive a Trocchetti, la frazione fabrianese nelle immediate vicinanze di Albacina. E’ stato il sindaco Giancarlo Sagramola ad emettere l’ordinanza di divieto di ingerire l’acqua nelle abitazioni del piccolo borgo periferico a causa dell’infiltrazione di coli fecali all’interno della conduttura che rifornisce il paese. «Si tratta con ogni probabilità delle feci di qualche animale che sono andate ad intaccare l’acqua»; afferma Sagramola che ha dovuto emettere il divieto di ingerire il liquido dei rubinetti. Un provvedimento a tempo indeterminato, anche se la speranza è che nello spazio di pochi giorni magari già entro il fine settimana la situazione torni alla normalità. Proprio in queste ore, infatti, i tecnici dell’Arpa Marche e della Multiservizi sono all’opera per cercare di individuare in quale punto si siano verificate le infiltrazioni per evitare che si ripeta qualcosa di simile. Esami ed analisi in corso, dunque, per un caso che peraltro arriva a poche settimane di distanza da uno praticamente speculare. A metà novembre, infatti, erano statw le frazioni di Marischio e Campodiegoli a fare i conti con un disagio dello stesso tenore, anche in quella circostanza generato dall’improvvisa presenza di tracce di popò animale. La situazione allora si risolse nello spazio di una manciata di giorni riducendo a tempi tutto sommato molto contenuti i problemi per le diverse centinaia di famiglie interessate da quello stop momentaneo.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Ragazzo morì annegato, Riccardo oggi sarebbe maggiorenne. "È vivo in noi, lo immagino festeggiare" Successivo All'Inrca fitness at work