Fabriano – Best, summit riaggiornato a oggi in Regione

best operai regione

– FABRIANO – MARATONA infinita tra sindacati e management della Best sul rischio licenziamento per 55 dei duecento dipendenti dello stabilimento di Cerreto d’Esi dell’azienda di cappe aspiranti. Ieri le parti si sono nuovamente incontrate in Regione per approfondire la questione legata a un’eventuale ottimizzazione dei costi finalizzata a evitare il provvedimento di apertura della procedura della mobilità per un quarto dei lavoratori. Le parti si sono date appuntamento a stamane nella sede anconetana di Confindustria per quello che sarà il settimo summit nello spazio di meno di un mese alla ricerca di un’intesa abbastanza complessa, anche se l’intensificarsi degli incontri lascia intendere come da ambo le parti ci sia la volontà di trovare una soluzione. Resta da capire su quali termini potrebbe arrivare l’accordo in quanto i sindacati continuano a chiedere un piano industriale che tuteli in blocco l’occupazione, magari riportando in Italia produzioni da tempo spostate all’estero. Il management per contro, pur dicendosi disponibile a congelare l’apertura della procedura di mobilità, continua a ribadire come attualmente gli esuberi siano di circa il 25% rispetto alla forza lavoro complessiva del sito lasciando intendere come vada considerato ben poco realistico pensare a spostamenti di produzioni dai nazioni straniere. Possibile a questo punto che si profili l’ipotesi di un piano di contenimento sullo stile di quello di Whirlpool-Indesit, in cui alla fine l’accordo è arrivato sulla base di un ricorso prolungato agli ammortizzatori sociali e sulle uscite solo volontarie attraverso l’accesso agli incentivi in denaro. In questo caso, però, si tratta di una realtà di dimensioni inferiori e non è così automatico ricevere concessioni da parte del Ministero che comunque è già stato interessato attraverso l’interrogazione parlamentare del deputato Pd Lodolini. Notizie riferita dal Resto del Carlino

Precedente Ascoli, professore delle Superiori muore a 36 anni colpito dalla Sla Successivo Casa de' Nialtri, 33 indagati