Fabriano, in arrivo i big del cinema

fabriano film festival

FESTIVAL FABRIANO A fine maggio, il grande cinema italiano sbarcherà a Fabriano. L’occasione sarà data dal “Fabriano Film Fest” che, giunto alla quarta edizione, è in procinto di compiere uno scatto in avanti per ritagliarsi uno spazio importante tra le rassegne dedicate ai cortometraggi e non solo. Ad anticiparlo è il presidente dell’associazione “Opificio delle Arti”, Eugenio Casadio Tarabusi, fabrianese che da molti anni vive a Roma, organizzatore dell’evento insieme alla moglie, l’attrice Valentina Tomada. «Nel corso dei primi tre anni ci siamo costruiti una buona reputazione tra gli addetti ai lavori e abbiamo intessuto numerosi contatti – spiega Casadio Tarabusi – Da qui, la volontà di fare un salto in avanti in questa quarta edizione». Tra il 26 e il 29 maggio, perciò, arriveranno a Fabriano per incontrare gli appassionati di cinema il regista Luca Miniero (di cui ricordiamo il fortunatissimo film “Benvenuti al Sud”), il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì (indimenticabile “Lo Zio di Broklyn” del ’95 insieme a Maresco), l’attrice Anna Foglietta (uno dei volti femminili del panorama italiano più gettonati negli ultimi anni e tra i protagonisti di “Perfetti sconosciuti” uscito il mese scorso), il cast del film rivelazione di questo inizio 2016, “Lo chiamavano Jeeg Robot”, cioè gli attori Claudio Santamaria, Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli, con il regista Gabriele Mainetti e lo sceneggiatore Nicola Guaglianone. Ed altri ancora in corso di definizione. Il tutto, senza perdere di vista il nucleo della manifestazione, cioè il Concorso Internazionale del Cortometraggio. «Per il quale, ad oggi, sono già pervenuti 450 corti da 60 Paesi», annuncia Casadio Tarabusi.

Notizia riferita da Ferruccio Cocco IL MESSAGGERO 

Precedente Auto contro scooter in via Costa Successivo Migranti, nelle Marche sono più di tremila: le Prefetture potenziano l'accoglienza