Fabriano – Blitz anti-abusivi nel parcheggio dell’ospedale

parcheggiatoreabusivo

– FABRIANO – SCENE DA FILM sabato mattina al parcheggio dell’ospedale Profili con gli agenti del Commissariato che hanno dato vita ad un inseguimento a due posteggiatori abusivi. Erano circa le 8,45 quando i poliziotti si sono presentati nei pressi dell’ingresso del nosocomio cittadino e alla vista dei parcheggiatori non autorizzati sono entrati in azione. Prima li hanno richiamati con una sorta di altoparlante mentre i parcheggiatori improvvisati hanno iniziato a scappare a piedi, poi i poliziotti sono saliti in auto sfrecciando attorno al parcheggio per cercare di fermare la corsa dei fuggiaschi. Alla fine non sono riusciti a raggiungerli anche perché i due hanno guadagnato la via d’uscita correndo attraverso spazi piuttosto impervi. Peraltro in altre due occasioni durante la mattinata i poliziotti sono tornati sul posto, ma in entrambe le circostanze i posteggiatori non erano più presenti, probabilmente proprio perché impauriti dal blitz precedente. «Ho assistito personalmente a quanto accaduto», afferma il consigliere comunale Danilo Silvi, che sabato mattina era impegnato insieme ad altri cittadini proprio nella raccolta firme per chiedere al sindaco di emanare un’ordinanza per allontanare i parcheggiatori abusivi dai posteggi pubblici della città. «Personalmente – aggiunge – non posso che formulare un sincero plauso alle forze di polizia per come stanno facendo la loro parte. Ma è giunto il momento che anche la politica faccia qualcosa di concreto prima che il problema dei mendicanti molesti diventi di proporzioni ancora più rilevante». Duplice, infatti, è l’obiettivo della petizione. Il primo è di invitare al sindaco di fare dietrofront sulla sua proposta di trasformare a pagamento il parcheggio dell’ospedale, «in quanto sarebbe come chiedere ai cittadini una tassa sull’accattonaggio». L’altro, appunto, è sollecitare lo stesso primo cittadino ad emanare un’ordinanza contro i parcheggiatori abusivi proprio in modo da favorire il lavoro delle forze di polizia. Anche ieri mattina, per il terzo sabato di fila, l’iniziativa ha registrato un buon successo. «In totale – afferma Silvi – siamo arrivati a 800 firme. Un risultato importante considerato che siamo presenti una volta a settimana e solo davanti all’ospedale. Andremo avanti tutti i sabati fino al periodo natalizio convinti che tantissimi fabrianesi sono d’accordo con noi». Alessandro Di Marco

Precedente Ladri ‘arrampicatori’ ancora in azione Successivo Camerino, è morto don Luigi Cardarelli era voce di Radio C1