Fabriano – Il cimitero di Serradica e Cacciano sta cadendo a pezzi

Fabriano – L’ala nord del cimitero di Serradica quella che parte dalla sommità montuosa rischia di cedere da un momento all’altro. Dapprima il rischio crollo era determinato dall’usura e dal degrado ora, dopo il terremoto dell’anno scorso l’ala del cimitero è stata transennata il 1 Novembre e da allora, tolte le transenne che si vedono in foto, tutto si è fermato. Come si vede dalle fotografie ci sono colonne spaccate, muri staccati, addirittura in certi loculi, se c’è una pioggia forte l’acqua fuoriesce dallo stesso (non osiamo immaginare come possano essere ridotte le salme). Dopo svariati articoli e molte segnalazioni anche fatte da persone, la situazione non è migliorata anzi, ora il pavimento si sta aprendo sempre di più e mette a serio rischio chi viene a salutare i propri cari per raccogliersi in preghiera. Il messaggio che la comunità di Cacciano e Serradica lancia al nuovo sindaco a provvedere all’esecuzione dei lavori di ripristino e manutenzione per garantire la sicurezza degli stabili, il decoro dei loculi e l’incolumità dei visitatori.

IL BORGHIGIANO

I commenti sono chiusi.