FABRIANO – DOMANI L’INAUGURAZIONE “UNA CULLA PER LA VITA”

Non abbandonare il tuo bambino, lascialo in mani sicure…

culla vita

14716161_642621635920632_5951793215832431355_n

UN PICCOLO letto posizionato in ospedale dove chiunque, con il massimo della privacy e senza dover firmare alcun documento, può lasciare un bambino che non desidera accudire. Si chiama ‘Culla per la vita’, il progetto del Cav, il centro aiuto alla vita che da tempo lavorava attorno a questa iniziativa per combattere l’abbandono dei neonati. Sabato alle 11,30 nella sala Parca dell’ospedale Profili sarà il vescovo Stefano Russo a inaugurare il nuovo servizio su cui da diversi mesi si è lavorato per combattere concretamente il fenomeno dell’abbandono dei neonati. «Un sogno che si realizza dopo averlo inseguito per anni», lo definiscono proprio alla sede cittadina del gruppo, dove forte è la soddisfazione per il posizionamento della culla in un’area riservata dell’ospedale, accessibile 24 ore su 24, di fronte all’ingresso del Pronto soccorso. Proprio lì ci si può presentare per lasciare il neonato e andarsene sempre in forma anonima, perché, come dicono al Cav, «non saremo mai noi a giudicare le motivazioni della mancata accettazione del piccolo da parte della famiglia».
«Una culla riscaldata – aggiungono – abbraccerà il neonato e lo proteggerà fino all’arrivo del personale medico, allertato da un apposito suono che segnala la presenza di un bambino». Al Cav ovviamente si augurano che la culla resti sempre vuota, ma qualora qualcuno decida di non accettare il proprio figlio è assai preferibile portarlo in questo apposito spazio godendo dunque di tutte le cure mediche del caso, piuttosto che abbandonarlo chissà dove. «La situazione d’insieme è di assoluta tutela della sicurezza del bimbo e totale rispetto della privacy di chi lo colloca nella culla». (IL RESTO DEL CARLINO)

Precedente Fabriano - Fusione Whirlpool-Indesit, ecco la tappe fondamentali Successivo P.S.Elpidio, ragazza travolta da una Panda ricoverata in ospedale