Fabriano – Due ausiliari in servizio per tre mesi boom di multe per divieto di sosta

ausiliario traffico

FABRIANO Ausiliari del traffico in servizio a Fabriano da inizio mese. Impennata nelle multe per divieto di sosta. L’ira dei fabrianesi su Facebook. «Il Comune continua a voler far cassa in tutti i modi», i commenti più gettonati dagli internauti. Sono due ausiliari del traffico, le più temute persone in queste settimane in città. Anche perché sono decine le multe già elevate. Entrambi operano dal 1˚ ottobre e per i prossimi tre mesi, dunque fino a fine anno. Il loro orario di lavoro è 9-12 e 15-19. Il terreno di caccia, tutto la città, frazioni escluse. Molte le segnalazioni di multe ricevute dai fabrianesi in centro storico, nei pressi della stazione ferroviaria e nel parcheggio dell’ospedale. Oltre ai divieti di sosta, i verbali di contravvenzioni vengono elevati anche per sosta prolungata oltre la scadenza del ticket parcheggio. L’importo delle multe può essere saldato entro cinque giorni dalla data del verbale con un risparmio di circa il 30 per cento, come prevede l’attuale normativa vigente a livello nazionale. Non è la prima volta che il comune di Fabriano ricorre alla figura degli ausiliari del traffico. Lo scorso anno, ad esempio, sono stati circa 600 i verbali di contravvenzioni elevati dagli ausiliari, su circa 4.000 multe complessive. L’incasso complessivo per le casse comunali è stati pari a 180mila euro. Una cifra in leggero calo rispetto agli scorsi anni. Nel bilancio di previsione è stata iscritta una cifra simile per il prossimo anno. La maggior parte delle sanzioni riguarda i divieti di sosta. Con gli incassi dello scorso anno, come previsto per le Legge, una parte consistente di questa cifra è stata utilizzata per rendere sempre più a norma i segnali stradali e tutto ciò che concerne le migliorie previste dal codice della strada. Un’altra parte è stata riservata all’attività tipica della Polizia municipale. Vale a dire formazione degli stessi agenti e corsi di guida sicura per gli alunni delle scuole medie e superiori. Una parte è stata destinata, anche, per la manutenzione stradale delle arterie principali di Fabriano.

Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente Ladri assaltano supermercato, il titolare: «Vivo nel terrore» Successivo Sant'Elpidio a Mare, 200 mila euro per sistemare il ponte sull'Ete Morto