FABRIANO Elezioni Amministrative 6-7 maggio 2012 Scheda Elettorale

Sono Andrea Poeta nato a Roma il 18 Gennaio 1968. Mi sono sempre impegnato in ambiti culturali e dello spettacolo, cercando di tenere sempre alto il nome di Fabriano nei miei concerti tenuti un po’ in tutta Italia sia con gruppi locali come bassista e cantante, sia con altri gruppi come cantante/chitarrista e come solista in molti concerti dedicati ad Alex Baroni e a Sting. Lavoro in una Cooperativa Sociale di servizi e sono Impiegato presso il Comune di Fabriano come Centralinista. Da tredici anni cerco di servire nel migliore dei modi la mia città cercando di ascoltarla e di rendere più agevole il rapporto tra cittadinanza ed istituzioni. Da circa sette anni, mi occupo dell’inserimento lavorativo di persone con gravi problemi di handicap. Dal 2011 con le elezioni di circoscrizione dei quartieri sono stato eletto Presidente del Comitato del Borgo impegno che sto portando avanti a 360°. Stò dando voce a molte richieste dei Borghigiani riguardanti la sicurezza, la viabilità, e i lavori pubblici, aiuto molti residenti sia del mio quartiere, spesso anche di altre circoscrizioni, nelle loro problematiche sia di cittadini sia dei commercianti. Il sito e il blog del Comitato che ho creato, sono diventati un riferimento base di molti Fabrianesi, e non, mi contattano giornalmente direttamente per email, per ogni richiesta e/o aiuto. Agisco sempre nell’interesse del cittadino, perché il mio motto è stato sempre: << Il cittadino è alla base di tutto, e va ascoltato con attenzione e passione, ascoltare significa agire per non sbagliare, solo ascoltando con attenzione il cittadino e le sue problematiche, si possono ottenere ambiziosi risultati >>. Nel Dicembre 2011, su richiesta del Consiglio dei Ministri, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, mi ha conferito l’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica. Mi propongo in qualità di Consigliere Comunale nelle liste del mio amico Urbano Urbani nella lista Urbani Sindaco perché credo fermamente che ascoltando Fabriano, Fabriano migliorerà, e con il tempo sarà un altra volta il diamante dell’Economia Europea per il bene di tutti noi. Fabriano e il suo comprensorio sono da sempre apprezzati per la bontà e la qualità dei nostri prodotti, nell’ arte e nella cultura e nella qualità di aziende che rappresentano l’eccellenza in diversi settori nonostante la grande crisi che ha investito il nostro territorio. Dobbiamo tutelare le nostre eccellenze per impedire le cosi dette “fughe dei cervelli” e investire sui giovani che vanno stimolati. Dobbiamo in tutti i modi credere nel nostro valore, amare le nostre origini e proiettarle al futuro, tutelare i nostri anziani, tutelare i disoccupati che vanno aiutati a riqualificarsi per dargli modo anche di diventare imprenditori. Dobbiamo invertire la rotta, non e’ più’ concepibile un sistema gestito cosi, dove il cittadino, si sente abbandonato dalle istituzioni in quanto non ha più fiducia in esse, Fabriano si deve collegare ad altri Comuni per ottimizzare le risorse e condividerle, non abbiamo la bacchetta magica è ovvio ma se potenziamo ciò che abbiamo, riusciremo a rivedere la luce e a rendere Fabriano i fasti di un tempo. E’ necessario mettere in rete i protagonisti dello sviluppo: gli ingegneri a fianco degli artigiani, gli architetti insieme ai restauratori, gli economisti a supporto delle imprese, i chimici e gli agrari a sostegno della produzione dei prodotti agricoli. Accanto ai laureati occorre, dunque, recuperare tutte le forze lavoro impegnate nei diversi settori. Il nostro territorio e’ ricco di risorse paesaggistiche, architettoniche e culturali. Per tutelare tale patrimonio e’ necessario procedere ad una vera e propria mappatura delle risorse presenti sul territorio, quali esse siano, per valorizzarle e renderle fruibili ai turisti, guardando anche all’Umbria con totale sinergia. Dobbiamo sentirci una grande squadra, un grande Team, solo uniti possiamo vincere, e solo uniti possiamo combattere la microcriminalità. Chi reca danno alla nostra città va fermato, con l’aiuto delle Forze dell’ Ordine e di Videocamere (video sorveglianza) predisponendo una mappatura dei punti più caldi della città in modo che la sicurezza sia uno dei tanti fiori all’occhiello di Fabriano. Ascoltare il cittadino per far crescere la nostra città in ogni settore, con impegno e determinazione, ho sempre creduto in questo. Il mio impegno politico a Consigliere Comunale, dunque, e’ quello di appoggiare la candidatura di Urbano Urbani a Sindaco in modo che la nostra amata città Fabriano sia una città dinamica, capace di valorizzare le sue eccellenze, tutti dobbiamo essere i protagonisti di questo cambiamento. Per questo chiedo il vostro supporto e la vostra fiducia. Il mio impegno sarà’ l’impegno di chi, da sempre, ha Fabriano nel cuore e crede nel suo valore.

Precedente Una città deturpata continua il vandalismo Successivo Al mio amico Luca Animobono (giornalista del Corriere Adriatico)