Fabriano, entro il 2013 altre due rotatorie

Una, costo circa 100mila euro, è prevista in piazzale Matteotti nelle vicinanze della stazione dei bus; l’altra con costi più contenuti, ovvero attorno ai 20 mila euro, nella zona di via Dante. L’assessore ai lavori pubblici Alianello: “Attendiamo via libera a livello finanziario”

di Alessandro Di Marco (IL RESTO DEL CARLINO)

Fabriano, rotatoria in viale Moccia

Fabriano, rotatoria in viale Moccia
Articoli correlati

Ancona, 27 gennaio 2013 – ROTATORIE in arrivo per migliorare la viabilità nell’area urbana.“Il 2013 – spiega l’assessore ai lavori pubblici Claudio Alianello – è soprattutto l’anno della manutenzione dell’esistente, ma pur nel rispetto di bilanci sempre più stringenti stiamo programmando una serie di interventi per migliorare la vita cittadina”. In particolare l’obiettivo è realizzare entro la fine del 2013 altre due rotatorie: una per circa 100mila euro in piazzale Matteotti nelle vicinanze della stazione dei bus, l’altra con costi più contenuti, ovvero attorno ai 20 mila euro, nella zona di via Dante all’altezza della caserma dei vigili del fuoco dove dovrebbe essere piazzata una mini-rotonda sullo stile delle due operative dalla scorsa estate in viale Moccia.

“Attendiamo – afferma l’assessore – il via libera a livello finanziario, ma sono due interventi che vorremmo realizzare quest’anno in modo da migliorare ulteriormente la viabilità e snellire il traffico. A proposito delle rotonde di viale Moccia, invece, in questi giorni si stanno completando i lavori di complemento per la realizzazione di cordoli e altre strutture di sicurezza. Si tratta di fatto di un ultimo ritocco per quelle rotonde che ormai sono state a tutti gli effetti metabolizzate dai fabrianesi, gran parte dei quali ci hanno riferito del loro apprezzamento sia perché rispetto si vecchi semafori sono decisamente più funzionali alla viabilità, sia per il ruolo sicuramente importante esercitato nella riduzione dello smog da polveri sottili”.

Lavori pubblici a tutto campo, dunque, visto che di qui a qualche settimana partirà l’intervento in via Cappuccini dove da un lato il marciapiede verrà allungato di un centinaio di metri, dall’altro di circa duecento in modo da migliorare i collegamenti con la vicina scuola ex Allegretto e favorire il passaggio del ‘pedibus’, ovvero il serpentone umano dei bambini che in numero sempre crescente raggiungono la scuola a piedi. “Peraltro – sostiene l’assessore – sulla sicurezza degli alunni puntiamo molto ed è per questo che contiamo di installare nuove pedane rialzate per le strisce pedonali in corrispondenza degli istituti, tra i quali la Mazzini e la Collodi, ovvero plessi decisamente frequentati. Se riusciremo a reperire fondi aggiuntivi non escludiamo che anche nei pressi di altre realtà scolastiche verrà compiuta la medesima operazione in quanto le strisce rialzate fungono anche da dossi artificiali e rallentatori del traffico”.

Alessandro Di Marco

_____________________________________________________________________________________________

Libero-Subito

I commenti sono chiusi.