Fabriano – Ex Ardo, incontro in ministero per i 35 milioni

ex-ardo

FABRIANO SBLOCCARE i 35 milioni di euro dell’accordo di programma per dare una speranza ai 1400 disoccupati dell’ex Ardo e prorogare lo stesso provvedimento in scadenza a marzo. E’ l’obiettivo del vertice odierno a Roma dove il vice ministro allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti incontrerà i sindacati per cercare una soluzione condivisa. I sindacati chiedono che ci siano procedure più snelle e sburocratizzate per l’accesso a quei fondi da parte degli imprenditori che intendono investire sul territorio e, appunto, ottenere benefit e agevolazioni in caso di assunzione degli ex operai Ardo-Antonio Merloni, da novembre scorso a tutti gli effetti disoccupati. Il summit odierno non lo prevede, ma le parti sociali hanno già deciso di sfruttare l’occasione per incalzare il vice ministro anche sulla questione Jp. In questi giorni, infatti, sale la tensione tra i 700 operai dell’azienda a cui l’imprenditore Giovanni Porcarelli ha dato vita a fine 2013 acquistando alcuni asset proprio dell’allora Ardo. Da prima di Natale la produzione è ferma e rischia di rimanerci a lungo a causa del contenzioso con le banche che ha innescato due sentenze di primo e secondo grado di nullità dell’acquisto dell’impresa in attesa del pronunciamento definitivo della Cassazione atteso entro la fine del 2015. I sindacati chiedono di sapere se ci sono sviluppi nella trattativa tra Ministero, istituto di credito e imprenditore per trovare un accordo bonario e bloccare l’iter in Tribunale.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente FABRIANO - Weekend con neve e ghiaccio - Successivo Jesi, una mamma in fin di vita per l’influenza