Fabriano – Ex operaio e spacciatore: si aprono le porte del carcere

carabinieri

CONDANNATO in via definitiva a 4 anni e otto mesi di reclusione (di cui un anno già scontato) il 37enne fabrianese A. Z., operaio delle Cartiere Miliani-Fedrigoni, dove ormai da tempo è stato sospeso dal servizio. La sentenza della Cassazione prevede anche 22 mila euro di multa. L’operaio è stato portato ieri in carcere a Montacuto dai carabinieri di Fabriano. Furono loro nel febbraio 2013 a fermare l’operaio incensurato trovandolo in possesso di oltre sei chili di hashish e 150 grammi di cocaina nascosti in un divano all’interno del garage di proprietà della nonna. Le indagini hanno poi portato a sequestrare un conto riconducibile all’uomo con oltre 120 mila euro. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’attività di pusher andava avanti da diverso tempo, sebbene il 37enne, avesse sempre mantenuto un profilo piuttosto basso. Non è stato semplice, insomma, arrivare a lui, ma dopo una serie di pedinamenti e investigazioni a distanza sono scattati i blitz ispettivi. Da lì l’inizio del percorso giudiziario per il quale l’uomo ha scelto la via del patteggiamento dopo essersi a lungo consultato con il suo legale A. C.. «Ora – sostiene proprio il suo legale – siamo in attesa dell’auspicato accoglimento della nostra richiesta di messa in prova ai servizi sociali».

Ce lo riferisce Alessandro Di Marco sulle pagine del Resto del Carlino

Precedente Domani ancora qualche nube poi nelle Marche tornerà il sole Successivo 450 mln per sviluppo Pmi Banca Adriatico