Fabriano – Gli operai Jp tornano a lavoro dopo molti mesi

Maragone

FABRIANO RIPARTE finalmente il lavoro alla Jp. Da questa settimana è ricominciata la produzione allo stabilimento del Maragone (il più piccolo dei due siti fabrianesi) dopo una pausa lunghissima, in quanto le fabbriche sono di fatto ferme da prima di Natale per carenza di ordini. Un piccolo segnale di speranza per i 700 lavoratori dell’azienda di elettrodomestici che ha preso il testimone dell’ex Ardo, anche se al solito sono poche decine gli operai in azione, mentre la stragrande maggioranza anche nelle prossime settimane rimarrà a casa contando sul paracadute della cassa integrazione straordinaria. In particolare a tenere in ansia parti sociali, operai e lo stesso imprenditore Giovanni Porcarelli è l’iter giudiziario che ha visto due sentenze di primo e secondo grado decretare la nullità dell’acquisto dell’azienda da parte dell’industriale cerretese. Per evitare di arrivare al verdetto della Cassazione (atteso entro la fine del 2015) ormai da tempo è partita una contrattazione a tre tra Ministero, attuale proprietà della Jp e quel pool di banche creditrici verso la vecchia gestione.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Turismo in crescita nel 2014 Successivo Il caso Ross da archiviare. "La violenza non c’è stata"