Fabriano – Guida turistica direttamente sul telefonino in 4 luoghi

Girl With Mobile Smart Phone

FABRIANO LA NOTIFICA sul telefonino, per illustrare il museo o la chiesa in cui ci si trova in quel momento, arriverà senza alcun tipo di richiesta, perfino nei luoghi in cui non c’è campo. E’ il progetto Bitap’ realizzato dall’associazione Smart city’ per conto di Comune e Fondazione Carifac che conta di fornire un inedito quanto utile servizio al turista che raggiunge la città. Per il momento, come illustrato dall’ingegner Sante Tombolini, si parte con quattro luoghi di interesse storico-artistico, in cui sarà in funzione dai prossimi giorni una sorta di guida in tempo reale tramite il telefonino. «Il servizio spiega Tombolini sarà attivo alla Pinacoteca Molajoli, la chiesa Cattedrale e i complessi San Domenico e Sant’Agostino. Perché sia fruibile basterà scaricare sul proprio telefonino l’applicazione Nauta e avere accesa la funzione bluetooth». A quel punto, anche senza linea per internet e telefono, lo smart phone riceverà una serie di messaggi appena lo stesso (e ovviamente il suo possessore) si troverà a pochi metri dall’ingresso delle strutture o all’interno di esse. Potranno arrivare messaggi scritti, ma anche audio e video, magari per illustrare le caratteristiche dell’intero plesso o di una singola opera. «In questo modo contiamo di essere al passo con i tempi e offrire un servizio moderno e veloce per chi arriva in città», affermano all’unisono il presidente della Fondazione Carifac Guido Papiri e l’assessore comunale al software Mario Paglialunga.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Foto (dal web)

Precedente S'impicca nel capannone ​un artigiano di 43 anni Successivo Paura in centro, accoltellato alla schiena dopo una lite