FABRIANO – IL COMUNE STUDIA UNA TASSA DI SOGGIORNO PER I TURISTI

tassa di soggiorno

Fabriano – Proseguirà regolarmente a Fabriano il “Mercatino delle cose vecchie e antiche”. Ed è certamente una buon notizia per il turismo, un settore ritenuto fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio e, come tale, oggetto di estrema attenzione da parte del Comune che per il futuro sta ipotizzando delle novità, fra cui l’istituzione di una tassa di soggiorno per i turisti che pernottano in città. Città che, in un ambito come quello turistico, è senza dubbio in netta crescita (i dati del 2015 saranno ufficializzati a fine mese, o giù di lì, ma si sa comunque che l’anno passato ben oltre 40.000 persone hanno visitato il Museo della Carta e della Filigrana con un aumento del 10 %) e in cui il “Mercatino delle cose vecchie e antiche” costituisce un evento tutt’altro che trascurabile, in primis per gli amanti dell’antiquariato e di tutti gli altri settori (modernariato, collezionismo, oggettistica, artigianato artistico e vintage) che caratterizzano una manifestazione che vanta ormai tre lustri. Notizia riferita dal Messaggero di Fabriano

Precedente Città Progetto Fabriano: Disagio al trasporto scolastico, pubblico, urbano ed extraurbano Successivo Bomba carta Senigallia, c'è filmato