Fabriano – In macchina un carico di hashish, nei guai un barista e l’amico

Hashish

Fabriano – VIAGGIAVANO in auto con 700 grammi di hashish divisi in sette panetti nascosti sotto la moquette del pianale della vettura. Sono stati i carabinieri di Fabriano a fermare l’auto su cui si spostavano un 20enne barista, e un 21enne disoccupato, da tempo residenti a Cerreto d’Esi, arrestati con l’ipotesi accusatoria di spaccio e trasferiti al carcere anconetano di Montacuto. Sui due giovani già da qualche tempo i militari dell’Arma avevano raccolto una serie di informazioni e così, dopo aver controllato i loro spostamenti, hanno deciso di entrare in azione. La vettura di proprietà di uno dei ragazzi, è stata fermata quando, secondo la ricostruzione degli inquirenti, la coppia era appena di rientro dall’Umbria da dove si sarebbe rifornita dell’ingente quantitativo di droga tale da poter fruttare circa 7mila euro. Appena dopo aver fermato i due cerretesi d’adozione uno dei quali piuttosto conosciuto per la sua attività al pubblico, i militari hanno provveduto a controllare l’auto e ben presto si sono imbattuti in quei sette panetti. Altri 5 grammi sono stati recuperati dopo la perquisizione domiciliare in cui è spuntato fuori anche un bilancino di precisione ed altro materiale ritenuto utile per eventuali sviluppi delle indagini. La fase investigativa rimane aperta per capire da chi si sono approvvigionati i due ragazzi e chi siano gli eventuali clienti. Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

FOTO ARCHIVIO

Precedente Il benessere dipende dal dialogo tra cultura ed economia Successivo Card. Menichelli, pedofilia fa schifo