Fabriano – La povertà dilaga: 370 famiglie chiedono aiuto

Famiglie povertà

FABRIANO IN FILA in 370 per chiedere di accedere ai contributi regionali per le famiglie in stato di disagio economico. E’ il numero decisamente impressionante delle persone che sono state inserite nelle graduatoria stilata dal Comune, ciascuna peraltro in rappresentanza di un nucleo familiare. Di questi 370 richiedenti, la metà esatta ha ottenuto il finanziamento da 500 euro. Dunque in 185 hanno potuto beneficiare del sussidio, anche se va detto che la totalità dei soggetti inseriti in lista ha acquisito un punteggio 21 per i primi classificati, 8 per gli ultimi e dunque si tratta di tutte reali situazioni di forte difficoltà. Non è comunque l’unico dato che testimonia quanto la povertà stia avanzando in città, visto che sono anche altri i numeri comunicati dall’ente municipale su cui c’è parecchio da riflettere tra cui il grande successo di adesioni del supermercato dei poveri’ che dopo un anno e mezzo dal suo avvio è ormai divenuto un luogo irrinunciabile per tanti residenti. A fare la spesa gratuitamente nel social market del Comune gestito dalla cooperativa Il Tulipano’ sono ben 1.800 iscritti ma è come se fossero molto di più perché solo un esponente per ciascun nucleo familiare (anche quelli particolarmente numerosi) può accedere al servizio per fare la spesa gratis. Di questi circa il 40% è italiano, ovvero 500 famiglie, a dimostrazione come il fenomeno delle nuove povertà ormai non abbia più caratterizzazione etnica ma di fatto colpisce chiunque è alle prese con la difficoltà a trovare lavoro. Da ultimo il dato sugli sfratti esecutivi che nel 2014 sono arrivati a quota trenta, tutti fortunatamente tamponati dall’ente municipale che è riuscito a trovare una temporanea sistemazione alternativa a quanti sono stati colpiti dal provvedimento innescato dalla morosità reiterata.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

credito foto by sassarinotizie.com

Precedente Vandali ubriachi in azione al Lido All'alba danneggiate decine di auto Successivo Gdf scopre 355 evasori totali