Fabriano – Ladri in autogrill, i titolari: «E’ l’ottava volta»

buco muro autogrill fabriano

– FABRIANO – «OTTO FURTI subiti da quando è stato aperto l’autogrill: siamo esasperati». E’ quanto uno dei titolari della stazione di servizio ‘Fabriano sud’ sulla Statale 76 in zona Rocchetta ha riferito agli inquirenti che indagano sul blitz della notte tra giovedì e venerdì che ha fruttato un bottino due oltre 20mila euro tra contanti e liquori, cellulari nuovi di zecca, sigarette e gratta e vinci. «I ladri – aggiunge il titolare – erano esperti. Sùbito hanno messo fuori uso la telecamera. Difficile, poi, pensare che sia un caso il foro nel muro proprio nella parete dove erano posizionate le slot machine scassinate e gettate in un dirupo». IL SOSPETTO, insomma, è che i malviventi ben conoscessero il posizionamento di quei macchinari e che magari qualche giorno prima siano entrati nel locale magari come clienti. Informazioni queste acquisite dai carabinieri fabrianesi che stanno indagando con la massima attenzione su un’azione tipica da ‘banda del buco’, visto il maxi foro alto quasi due metri e largo praticato sulla parete muraria. Verranno dunque analizzati il piccone e la mazza spaccalegna rinvenuti nei pressi dell’autogrill per cercare qualche porzione anche parziale di impronte nella speranza di risalire ai ladri, quasi certamente più d’uno. Difficile pensare ad una connessione con gli autori di presunti colpi seriali fermati la scorsa notte dai carabinieri di San Benedetto in quanto la zona d’azione dei due uomini arrestati (un pugliese di 39 anni e un romeno di 37) era essenzialmente quella del litorale. Non si esclude, comunque, la possibilità che il colpo fabrianese sia stato messo a segno da un’organizzazione itinerante in transito sul territorio, visto che la stessa notte ignori predatori sono entrati in azione anche nell’area interna del Senigalliese. Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Monteprandone, tamponamento fra tre auto sull'Ascoli-Mare Successivo Incidenti stradali, morto a 20 anni