Fabriano – Ladro tradito da una ferita: denunciato 16enne

carabinieri

 

FABRIANO IL BABY LADRO scoperto dai carabinieri dopo essere stato tradito dalle ferite riportate alla mano durante il tentativo di furto al Tanning pub in pieno centro storico. Sono stati proprio i militari dell’Arma coordinati dal capitano Benedetto Iurlaro a denunciare un sedicenne straniero residente in città e già noto alle forze dell’ordine per la doppia bravata effettuata nella mattinata di sabato 7 marzo prima con il blitz al pub e poi con lo scippo di un telefonino in piazzale Matteotti. Le indagini sono scattate dopo la denuncia contro ignoti da parte dei gestori del pub che ha così innescato la fase investigativa durata pochi giorni e ben presto arrivata ad una svolta. I carabinieri hanno infatti notato come l’autore dell’irruzione è anche ferito, in quanto sono state rinvenute tracce di sangue sul sasso utilizzato per sfondare la portata vetrata di accesso all’esercizio commerciale dove comunque nulla è stato rubato. Proprio in virtù del sangue presente in quella zona, gli investigatori hanno approfondito le indagini e sono risaliti al sedicenne che presentava ferite ad una mano ritenute quanto mai sospette. Di qui la convocazione in caserma per il giovane che inizialmente avrebbe provato a negare ogni tipo di addebito ma poi si sarebbe rivelato collaborativo tanto da ammettere non solo l’irruzione al pub, ma anche un furto avvenuto poche decine di minuti più tardi. Il sedicenne, infatti, nella medesima mattinata si sarebbe reso protagonista di uno scippo ai danni di una minorenne a cui è stato sottratto il cellulare. Riguardo a quest’ultima vicenda, il ragazzo avrebbe confermato di essere stato l’autore del furto fornendo anche indicazioni di massima su un altro minore a cui avrebbe venduto l’apparecchio. In pratica avrebbe trovato il modo di monetizzare in tempi piuttosto rapidi lo scippo come provento di una giornata vissuta in maniera decisamente pericolosa e senza porsi troppi limiti probabilmente spinto dalla volontà di accaparrarsi un po’ di denaro. Il giovane è stato così denunciato sia per tentato furto aggravato (nel caso del blitz al locale di via Le Conce) sia per furto con strappo per lo scippo effettuato in piazzale Matteotti. I carabinieri, come da prassi in questi casi, hanno inviato un’informativa alla Procura dei minori trattandosi di un under 18.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Trapianti, cresce numero donatori Successivo Asili nido, Ricci: "Pronto un investimento di 48mila euro e tariffe più proporzionate per la fascia media"