Fabriano – Le quattro osterie del Palio fanno le ore piccole

Palio-SaN-Giovanni

 

ORARIO lungo per le quattro osterie del Palio che saranno aperte tutti i giorni fino all’una e trenta mentre in quattro date (i due sabati e il 23 e il 24 giugno) la fruizione verrà estesa fino alle due. Così è stato deciso dal Comune dopo una riunione con le forze dell’ordine che di fatto consente alle taverne delle quattro Porte di tirar tardi anche se, come sempre, notevole sarà il controllo sul fronte dell’ordine pubblico peraltro in piena collaborazione con gli stessi responsabili delle osterie. Ormai, dunque, è scattato il contro alla rovescia in vista dei quattordici giorni di durata con il gran finale proprio per la ricorrenza del patrono San Giovanni Battista. La ventunesima edizione del Palio propone, infatti, un calendario particolarmente esteso con il via giovedì 11 giugno proprio attraverso l’apertura delle quattro osterie storiche delle porte cittadine Borgo, Cervara, Piano e Pisana per arrivare fino all’epilogo di mercoledì 24 sempre particolarmente atteso con la tradizionale Sfida del Maglio. Tra le novità di quest’anno non solo il debutto del nuovo direttivo dell’Ente Palio capitanato dal giovane presidente Paolo Mearelli e dal vice Fabio Ciarlantini, ma anche il tema portante dell’edizione che sarà dedicata al Giano. Approfondimenti, convegni e iniziative varie si incentreranno soprattutto proprio sul fiume che dà il nome alla città e che in questi mesi è al centro di un forte dibattito. In molti, infatti, spingono per il definitivo ritorno a cielo aperto del Giano dopo decenni di tombatura in occasione degli interventi di manutenzione straordinaria e ripulitura che, secondo il progetto originario dell’operazione, riapriranno il fiume per qualche mese ma lo richiuderanno ad intervento ultimato.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Pellegrinaggio, i fedeli sono pronti: «In marcia contro le persecuzioni» Successivo Ciclismo, Temperato sfida il Cippo su una ruota per Pantani