Fabriano – Non torna a casa: pregava ad Assisi

Assisi

– FABRIANO – UN COMMERCIANTE fabrianese fugge da casa senza lasciare detto nulla ai familiari e viene ritrovato dai carabinieri nel cuore della notte davanti alla basilica di Assisi dove si era recato, per sua stessa ammissione, per pregare e concedersi qualche ora di raccoglimento solitario. Nella tarda serata di lunedì, infatti, una donna, preoccupata perché il marito non era ancora rientrato in casa dopo esserne uscito nel primo pomeriggio per recarsi al lavoro, si è rivolta ai militari dell’Arma della stazione di Fabriano denunciandone la scomparsa. Ad acuire i timori della donna sulla possibilità che il marito potesse mettere in atto gesti estremi il fatto che negli ultimi giorni lo aveva visto insolitamente preoccupato probabilmente a causa di alcune difficoltà nella gestione della sua attività commerciale. Il tracciamento del telefonino nonché il ricorso alla localizzazione satellitare dell’auto, hanno poi permesso, a notte fonda, di localizzare l’uomo nella frazione di Santa Maria degli Angeli di Assisi. Una pattuglia dei carabinieri inviata sul posto ha rintracciato l’uomo a bordo della sua auto, fermo nei pressi della basilica. Alla vista dei militari il negoziante si è giustificato affermando che aveva avvertito il bisogno di un momento di raccoglimento. La notizia del suo ritrovamento è stata subito estesa ai familiari che si sono precipitati sul luogo per poi riportarlo a casa. Per la famiglia sono state ore di paura ed ansia anche perché l’uomo, sia dal suo allontanamento aveva spento il telefono evitando cosi’ qualsiasi contatto con i propri cari. Notizia riferita dal Resto del Carlino

Fonte Foto WIKIPEDIA

Precedente Omicidio Sarchiè, Farina'chiedo perdono' Successivo Banca d’Italia, addio cassa e contanti: ecco come cambia la filiale di Pesaro