Fabriano – Non è un privilegio il parcheggio per disabili ma una necessità

Fabriano – Fioccano le segnalazioni di molti disabili che si trovano il parcheggio occupato da chi non ha il diritto, e addirittura quando si prende in ‘castagna’ un occupante abusivo dello stallo giallo, si giustifica sempre con la stessa scusa “si l’ho visto ma stavo solo un minuto” (quando cerchi un posto nelle vie centrali) o “il segnale è coperto dalla pianta quindi ci posso stare” (è il caso nelle zone periferiche anche essendoci la segnaletica orizzontale del parcheggio giallo). Occuparlo anche per pochissimo tempo è inaccettabile in quanto molte volte capita di parcheggiare molto lontano e di dover fare a fatica molta strada a piedi per raggiungere o le attività commerciali o addirittura la propria casa. Ultimamente sono state rifatte le segnaletiche orizzontali e in alcune zone invece di snellire il parcheggio molti usano la propria fantasia, negli stalli a spina di pesce le autovetture vengono parcheggiate dritte a cavallo degli stalli prendendosi due posti e negli stalli dritti, si parcheggia a spina di pesce, basta farsi un giro per rendersi conto. Quindi oltre a trovare gli stalli per gli invalidi occupati ci troviamo a cercare fortuna in altri parcheggi come in una giungla. L’invalidità più o meno grave di una persona, non deve essere un disagio continuo, non si può sempre lottare, ci vuole solo educazione e rispetto per tutti, l’invalido non è un privilegiato, quando uno occupa abusivamente un posto per gli invalidi si potrebbe prendere anche l’invalidità di una persona e farsi cinquecento metri a piedi con le protesi o con le stampelle per capire o vivere per un attimo quello che si prova.

SEGNALAZIONE

Precedente Fabriano - Amministrative 2017, l'ex sindaco Sorci potrebbe essere il quinto candidato Successivo Arriva la primavera: weekend mite con temperature fino a 25 gradi