Fabriano – Oggi alle 15 l’ultimo saluto del ragazzo 16enne nella chiesa di San Venanzio ad Albacina

chiesa Albacina

«Anche se per poco tempo, hai illuminato la nostra vita. Sei stato un figlio, un fratello e un nipote splendido». Sono le frasi che i genitori, il fratello maggiore e i nonni hanno voluto scrivere sul manifesto funebre del 16enne morto giovedì scorso dopo essersi lanciato dal tetto della casa in cui abitava in una frazione fabrianese. Parole che hanno ulteriormente commosso Fabriano che, da giorni ormai, si sta stringendo attorno al dolore della famiglia stimata da tutti. E oggi è il giorno dell’addio. Nella mattinata si chiuderà la camera ardente. Poi alle 15, in corteo, la bara bianca sarà portata nella chiesa di San Venanzio ad Albacina. È attesa una grande folla, e il parroco ha fatto allestire l’esterno della chiesa con panche ed altoparlanti per dare modo a tutti di seguire la cerimonia. Lo riferisce il Messaggero nell’edizione di Fabriano.

Precedente ‘Yoga Open Day’, gratis a palazzo Buonaccorsi Successivo Ted Neeley, il mio Gesù rock