Fabriano – Operazione antidroga, giovanissimi nel mirino

carabinieri

FABRIANO – INDAGINI CELLULARI E AGENDINE CONTROLLATI DAI CARABINIERI  – IN ARRIVO una probabile nuova sfilata di giovani e giovanissimi nella caserma dei carabinieri fabrianesi. Proprio in queste ore, infatti, stanno emergendo i primi sviluppi dell’ultima operazione antidroga dei militari dell’Arma che nello scorso fine settimana hanno arrestato due ragazzi residenti a Cerreto d’Esi mentre, di rientro dall’Umbria, viaggiavano in auto con 700 grammi di hashish suddivisi in panetti. Oltre al sequestro degli stupefacenti, gli investigatori hanno provveduto ad acquisire altro materiale utile tra cui i tabulati telefonici delle utenze dei due giovani. E proprio dai contatti recenti dei cellulari starebbero spuntando elementi importanti per allargare l’inchiesta e capire se davvero i due giovani ritenuti tra i principali rifornitori di droga sul territorio avessero tra i loro clienti diversi ragazzi della zona. Ecco perché l’indagine è sul punto di allargarsi e coinvolgere altri giovani locali. Peraltro poche settimane addietro proprio una convocazione in caserma di alcuni giovani individuati come assuntori. fu determinante per arrivare alla denuncia di un presunto pusher fabrianese in quanto, incalzati dalle domane degli inquirenti, gli adolescenti hanno vuotato il sacco su come, dove e da chi si sono approvvigionati. Venerdì scorso, invece, i carabinieri hanno sorpreso un sedicenne matelicese che andava a scuola con la droga nello zaino, ma prima di arrivare a destinazione bloccato alla stazione dei bus di via Bellocchi. Un blitz al capolinea dei pullman che i militari dell’Arma hanno poi esteso ad alcuni piazzali davanti agli istituti scolastici proprio perché è sempre più forte l’attenzione alla prevenzione e ai controlli sull’età scolare. Notizia riferita dal Resto del Carlino

Precedente Teatro romano, guarda la ricostruzione in 3D Successivo Cfs scopre discarica rifiuti pericolosi