Fabriano, parcheggiare costa di più

parcheggi pagamento

I parcheggi a pagamento costano di più. La tariffa oraria per la sosta sale da 70 centesimi a un euro in centro storico e a 90 centesimi man mano che ci si allontana da corso della Repubblica. Lasciare l’auto in piazza Miliani, piazza del Comune, piazza Savoia o in via Maestri del Lavoro costerà, dunque, 30 centesimi in più all’ora. Nelle zone periferiche l’aumento è di 20 centesimi e riguarda piazza Garibaldi, piazzale Matteotti e tutte le aree sosta della periferia. Al parcheggione di via Cappuccini saranno disponibili 50 parcheggi a pagamento in più. GLI AUMENTI La Giunta di Giancarlo Sagramola è partita dalla considerazione che a Fabriano ci sono meno del 10 per cento di parcheggi a pagamento rispetto al totale dei posti comunali. Vale a dire circa 300 strisce blu più 260 parcheggi con disco orario. Ecco, allora, che tutti i parcheggi del centro storico sono diventati a pagamento, insieme ad ulteriori due strisce – le più vicine a viale Moccia – del parcheggione, circa 50 posti auto. La tariffa oraria, «fra le più basse in Regione» evidenziano in municipio, è stata quindi ritoccata verso l’alto di 30 e 20 centesimi a seconda della zona. GLI ABBONAMENTI E proprio l’introduzione delle zona rappresenta la novità non solo per i parcheggi blu, ma anche per gli abbonamenti. Attualmente il costo è di 365 euro se si paga in un’unica soluzione e di 470 euro se si opta per il pagamento in due rate. Ora, invece, si istituiscono abbonamenti zonali. Un abbonamento annuale valido per tutti i parcheggi della città, senza limiti né di tempo né di orari, costa 376 euro. Si può scegliere un abbonamento per dodici mesi in aree specifiche: in piazza Garibaldi e piazza Miliani ammonta a 145 euro. Nei parcheggi di via Maestri del Lavoro o viale XXIV Maggio o piazzale Matteotti ha un costo annuo di 95 euro. Per il parcheggio di viale Zobicco c’è anche la possibilità di scegliere l’abbonamento mensile a 45 euro. LE MINI-MULTE Infine la delibera della Giunta prevede anche una sorta di mini-multa da sei euro per chi decide pagare subito la contravvenzione. La ratio del provvedimento è quello di scoraggiare il parcheggio definitivo ed aumentare il turnover.

FONTE IL MESSAGGERO Claudio Curti

Precedente Voragine di quattro metri: paura in via Montebello Successivo Dorme nel camper trovato nel giardino di una casa: denunciato