Fabriano – Piazza Garibaldi resta senza bancomat

bancomat fabriano

FABRIANO Anche lo sportello bancomat di piazza Garibaldi di Veneto banca sarà chiuso. «Il bancomat era utile per clienti e commercianti», le proteste sul web di molti fabrianesi. Continua, dunque, l’opera di razionalizzazione da parte di Veneto Banca che ha acquisito, per fusione la Carifac. Da 10 giorni circa sono state ufficialmente chiuse tre filiali di Veneto Banca, due in città: via XIII luglio e di piazza Garibaldi. E una nella frazione di Albacina, dove però lo sportello bancomat rimane attivo. Resteranno in funzione le filiali di Fabriano situate al Borgo, Corso della Repubblica, piazzale Matteotti e via Don Riganelli. Operativi anche gli sportelli del comprensorio situati a Cerreto d’Esi, Sassoferrato, Genga, a Serra San Quirico e Arcevia oltre che quelli della Vallesina. A rimetterci saranno i residenti delle frazioni lontane. La filiale collocata al quartiere Piano fungeva da punto di riferimento per tutti i clienti della periferia e dei paesi come Cancelli, Belvedere, Cacciano e Campodonico. Si pensava che potesse rimanere in funzione lo sportello bancomat di piazza Garibaldi «ed invece no», protestano sconsolati molti fabrianesi. «Così facendo, si perde un importante presidio utile per i residenti, i commercianti e la nostra clientela», proseguono. C’è, comunque, da dire che lo sportello bancomat in corso della Repubblica, nel palazzo che ospita la storica filiale della ex Carifac e la sede della Fondazione, è facilmente raggiungibile da qualsiasi posto del centro storico cittadino. Attivi altri sportelli bancomat, complessivamente sette in città: nelle quattro filiali che resteranno aperte e poi all’interno della Coop, centro commerciale Il Gentile ed ospedale. Per tutti i correntisti delle filiali oggetto di razionalizzazione, Veneto Banca ha deciso di azzerare le commissioni per i prelievi effettuati in tutta Italia ed in qualsiasi sportello bancomat. Il tutto per 12 mesi, dunque fino ad ottobre 2016. «Comprendiamo i disagi – dichiarano dal quartier generale della holding di Montebelluna – ma lo sportello bancomat in centro storico, nella sede della Fondazione Carifac, si trova a meno di un chilometro da quello chiuso in piazza Garibaldi. Senza considerare le commissioni zero per la clientela delle filiali soppresse». Notizia riferita da Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente Condannata per truffa, ora terrà un corso di diritto Successivo Porto Sant'Elpidio, eroina nascosta nelle parti intime, coppia in manette