Fabriano – Problema alla centralina, Collamato resta senza acqua

acqua

ACQUA non potabile per i quasi 500 residenti della frazione di Collamato almeno per tre o quattro giorni. Ad emettere il provvedimento è stato il sindaco Giancarlo Sagramola che tramite un’ordinanza ha reso noto il divieto di bere l’acqua del rubinetto. «La disposizione – informa la Multiservizi che gestisce il comparto idrico per conto del Comune – è dovuta ad uno sbalzo improvviso di tensione elettrica verificatosi nella zona che ha provocato il blocco della centralina di clorazione causando così il superamento dei parametri di potabilità. Il divieto per il solo uso potabile resterà in vigore per il tempo necessario ad effettuare le analisi da parte dell’Arpam». Intanto sono state distribuite confezioni in bottiglie di plastica alle famiglie residenti nella frazione. Peraltro già qualche mese fa a Collamato era stata provvisoriamente dichiarata non potabile l’acqua, in quel caso a causa dell’infiltrazione di feci animali, le stesse che la scorsa settimana hanno portato al divieto per alcuni abitanti di Campodiegoli. (FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco)

Precedente Sequestrato dipinto attribuito a Goya Successivo Dipinto attribuito a Goya: venduto a 1 milione, potrebbe valerne 15