Fabriano – Raf: “Riparto da qui ricordi troppo belli”

Raf
Raf ha scelto Fabriano per la sua data zero: «Siete molto ospitali»
«È la prima volta che torno a fare un allestimento tour nello stesso posto». Così il cantante sul suo ritorno in città, dopo dodici anni dal precedente concerto
– FABRIANO – PARTE da Fabriano il nuovo tour di Raf che dalla data zero di sabato alle 21.15 al Gentile toccherà teatri, palasport e stadi di tutta Italia per poi probabilmente proporre anche una tappa all’estero. «E’ piacevole tornare a Fabriano», le prime parole del cantautore di origine pugliese che ieri pomeriggio ha assaggiato il teatro fabrianese per le prime prove del tour Sono io’. «Devo subito ringraziarvi per l’ospitalità. Sono passati dodici anni dalla precedente esperienza a Fabriano. E’ la prima volta che torno a fare un allestimento tour nello stesso posto. Ho bissato Fabriano perché ben ricordo il piacevole periodo vissuto qui. La breve residenza è un’esperienza importante perché in pochi giorni si deve concentrare tanto lavoro in vista dei concerti. Volevamo essere sicuri di scegliere un posto dove avremmo potuto lavorare al meglio». A lungo Raf ha conversato con il sindaco Giancarlo Sagramola affascinato dalla riproduzione del dipinto del Gentile posizionato proprio all’interno della sala consiliare prima di entrare nel dettaglio dello spettacolo. «Mali stagionali si sono prolungati e sono andato un po’ lungo con la realizzazione dell’album che deve ancora uscire, ma ora sono qui. Si parte adesso per arrivare fino all’autunno-inverno. La scaletta? Ci saranno Rimani tu’, il nuovo singolo che esce venerdì e Sono io’ che darà il nome all’album in arrivo. Ma c’è sempre spazio per brani del passato che molti ricorderanno come hit o addirittura tormentoni. A volte certe mie canzoni sono divenute più famose del sottoscritto, forse perché non ho mai promosso più di tanto la mia immagine. Io sono un cantautore che, a differenza anche di chi è ben più blasonato di me, sono più pop. Vengo dagli anni Ottanta, un decennio in cui tutti avevano scoperto l’effimero. In fondo la vita è fatta anche di divertimento, non solo di impegno. A volte sono andato anche contro i consigli dei discografici per presentare un prodotto in cui credo». Infine il siparietto sull’ultima esperienza sanremese finita con una sorprendente e contestata eliminazione. «Ricordo spiega che ero a cena e parlavo con una chef ligure che mi spiegava una ricetta. Fu lei, con un improvviso intercalare, a darmi la notizia dell’eliminazione. Io non me l’aspettavo di uscire così, ma se vai a Sanremo devi accettare anche questo».
FONTE IL RESTO DEL CARLINO – Fonte Il Resto del Carlino – 
Precedente Regione, Spacca rimane e gli assessore Pd si dimettono Successivo Fiaccolata ad Ascoli ​per la Prysmian