Fabriano – Ridotto del Teatro in ricordo di Nedda Spotti

Palazzo chiavelli

 

L’amministrazione comunale ha raccolto, con sensibilità e sollecitudine, la petizione che numerosi nostri concittadini inoltrarono allo scopo di sostenere l’iniziativa “di arricchire la nostra città con una significativa memoria delle professoressa Nedda Spotti (nata a Fabriano il 25 gennaio 1912 e scomparsa il 21 gennaio 2011 ndr)”, per tanti anni in Fabriano insegnante di altro profilo professionale sia in scuole pubbliche (storia della musica) sia in sede privata (studio di pianoforte, con severa preparazione e assistenza sino al diploma, in favore di molti talenti fabrianesi). A seguito di una recente delibera della Giunta il ‘Ridotto” del Teatro Gentile si chiamerà “Sala Nedda Spotti”. Esprimiamo vivissimi ringraziamenti per tale decisione, con particolare riguardo nei confronti dell’assessore Barbara Pallucca. Ai 123 firmatari della petizione, tutti associati a cori fabrianesi e alla Gioventù Musicale d’Italia – promotrice – oltre a non pochi semplici cittadini, giunga la nostra gratitudine.

Fonte L’Azione -Gmi Fabriano-

Precedente Bloccata coppia di pusher Aveva due chili di droga Successivo Rapporto Caritas, aumentano i 'nuovi' poveri: 4 su 10 sono italiani, senza casa e con prole a carico