Fabriano – Rifiuti e degrado tra gli impianti sportivi

rifiuti

Bottiglie di plastica e di vetro e rifiuti organici abbandonati al parcheggio della piscina comunale di via Gigli. Non va meglio nel parcheggio adiacente al campetto da calcio di fronte al PalaGuerrieri. E i cittadini, dopo mesi di segnalazioni, chiedono l’intervento delle forze dell’ordine. «Siamo stanchi, occorre trovare una soluzione», scrivono su Facebook molti fabrianesi. Riesplode dunque la polemica per le condizioni igienico sanitarie di una zona frequentata dagli atleti che ogni giorno devono fare i conti con i camion in sosta e con rifiuti gettati nelle aiuole. «I camionisti – denunciano alcuni sportivi – non sanno dove ripararsi per consumare il pranzo e non avendo un bagno a disposizione usufruiscono degli spazi naturali rendendo la zona impraticabile». Non solo. «Capita spesso di assistere a situazioni al limite della decenza. Il tutto a volte sotto gli occhi di minori. Chiediamo che il Comune intervenga potenziando i controlli e cercando di individuare un’area apposita per la sosta dei camion in attesa di caricare e/o scaricare il proprio carico». Proteste anche per l’occupazione di parte del parcheggio adiacente al campetto da calcio di fronte al PalaGuerrieri. Notizia riferita da Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente «Il Kartodromo sarà la pista della Terra dei motori» Successivo "Sulle ali della fantasia" con la Chorus Dance Company