Fabriano – Rifiuti lasciati davanti a una casa e in strada

discarica rifiuti

Situazione rifiuti nella Zona dello Stadio Comunale, l’abbandono dei rifiuti in strada è un deprecabile malcostume, un grande senso di inciviltà e di assoluta mancanza del senso civico che è il rispetto verso un intera comunità. Questa segnalazione è stata presa dai social network dove è stata fotografata questa situazione allucinante che regna da tempo nella zona dello Stadio Comunale. E’ comunque assurdo che ancora in un paese civile, ci siano persone che non rispettano le regole e si sentono in dovere di fare come vogliono e buttare la loro immondizia dove capita. Ci vogliono controlli severi per estirpare questo malcostume, che ad una città che tenta in tutti i modi di rilanciarsi con il turismo, sicuramente questo non è un ottimo biglietto da visita visto che questo spettacolo è vicino l’area Camper.

FOTO Fb

Speriamo che si possa intervenire al più presto.

______________________________________________________________________________________

discarica filzi2

 

Fabriano – PROTESTE NONOSTANTE LE MULTE DEI VIGILI – MULTE record di polizia municipale e ispettori ambientali per la raccolta differenziata eseguita in malomodo, ma gli incivili non sembrano fermarsi. Nel 2015, infatti, sono state, ben 152 le ammende comminate ai residenti che conferiscono i rifiuti in maniera errata, ovvero un numero ampiamente superiore agli anni precedenti. Eppure i deturpatori non mollano la presa, tanto che nei giorni scorsi nella centralissima via Filzi si è assistito a scene di totale inciviltà. Davanti alla porta di ingresso di un’abitazione privata qualcuno ha pensato di abbandonare di tutto, dai cuscini da letto ad uno stendi abiti passando per altri oggetti di scarto. «Non ne possiamo più – si lamentano alcuni residenti del centro – di questi atti inqualificabili. Il guaio è che certa gente rimane impunita a causa dell’assenza delle spycam». A tal proposito un progetto c’è per per capire se potranno essere installate nuove webcam sui semafori e i lampioni dell’illuminazione pubblica e se arriveranno richieste da parte di imprese esterne intenzionate a sfruttare questa possibilità. «Abbiamo già ricevuto – afferma l’assessore alla sicurezza Mario Paglialunga – una prima manifestazione di interesse da parte di un’impresa privata che offre denaro (10 mila euro, ndr) all’ente municipale per piazzare le sue centraline. Presto la valuteremo, anche se la nostra priorità resta quella del cambio servizi, ovvero la volontà di concedere gratuitamente ai privati pali della luce, semafori e altre strutture pubbliche a patto di installare anche spycam che vengano messe a disposizione della polizia municipale. In teoria – aggiunge Paglialunga – servirebbero sette nuove telecamere, in particolare nelle zone del centro non coperte tra cui via Cialdini e piazzale Matteotti» Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

La zona è stata ripulita dagli operatori dell’Ancona Ambiente

________________________________________________________________________________________

Precedente Civitanova, addio a Nicola Orlandi Una vita dedicata ?a turismo e politica Successivo Carnevale, una 'road map' per risolvere i problemi