FABRIANO – RITROVATO UN PASTORE MAREMMANO IN MEZZO AI RIFIUTI, UOMO DENUNCIATO

Fabriano – Nella tarda mattinata di ieri, gli Agenti del Commissariato di Fabriano, durante i servizi di controllo del territorio, notavano, in una frazione dell’hinterland fabrianese, un cane di grossa taglia che guaiva sul balcone di una abitazione.
Nell’occasione i poliziotti verificavano che lo stabile era disabitato e che vi era una tapparella parzialmente alzata che dava accesso ad un balcone, luogo ove si trovava sdraiato il cane, un pastore maremmano, in precarie condizioni fisiche.
Già dall’esterno gli operanti rilevavano un acre odore di deiezioni e urine e si poteva notare lungo tutto il balcone la presenza di escrementi che erano anche colati al di sotto e lungo il perimetro del balcone stesso, alcune recenti, altre più datate, ed altre ancora parzialmente dissolte.
Unitamente a personale del Servizio Veterinario Sanità Animale di Fabriano e del proprietario del cane, rintracciato telefonicamente, si accedeva all’interno dell’abitazione che appariva, già dalle scale interne, molto sporca e trasandata.
Giunti al primo piano gli operanti accedevano all’interno di altri locali ove il pavimento era interamente ricoperto di rifiuti ed escrementi del cane, segni inequivocabili di un prolungato abbandono dell’animale, verosimilmente da diversi mesi.

Il proprietario asseriva che il cane pur essendo affetto da sofferenza pancreatica, non era stato più sottoposto a visite veterinarie da tre anni. Successivi accertamenti, permettevano invece di appurare che l’animale in questione non era stato più visitato da circa 5 anni.

L’uomo veniva denunciato per il reato di maltrattamenti di animali. Il cane veniva sequestrato ed affidato alle cure del servizio veterinario comunale.

Comunicato stampa 

Precedente LA LINEA FABRIANO - SASSOFERRATO - PERGOLA PUO' RAPPRESENTARE UN VOLANO TUIRISTICO Successivo Tecnowind - Gli americani potrebbero fare richiesta di acquisto tra una settimana