Fabriano – Rivoluzione dei parcheggi, ecco la mappa della sosta

parcheggio moccia

– FABRIANO – LA RIVOLUZIONE parcheggi si completa in questi giorni, dopo che la delibera di Giunta ha dato il via libera ufficiale alla trasformazione di una cinquantina di posteggi che a brevissimo passeranno da liberi a pagamento in tre diverse zone del centro. La prima parte dell’operazione era stata compiuta a fine estate quando furono introdotte le nuove tariffe con sensibili rincari, in quanto dalla soluzione unica a 70 centesimi orari si è passati alla doppia fascia, ovvero 90 centesimi per le zone di sosta più distanti dal centro e un euro per quelle più prossime all’area storica. ORA ECCO la seconda e ultima fase del piano parcheggi incentrato sul passaggio da stalli bianchi a blu in tre zone piuttosto vicine tra loro per un totale di 50 box che diventano per la prima volta a pagamento. In via Giambattista Miliani di fronte alla sede centrale delle Poste saranno cinque i posti in procinto di divenire a tariffa, mentre una quindicina di posti passeranno a pagamento nel tratto di via Loreti a fianco della sede comunale e infine nel cosiddetto ‘parcheggione’ di viale Moccia si interverrà su una trentina di stalli che non saranno più a sosta gratuita senza vincoli temporali. «Un’operazione – la definisce il sindaco Giancarlo Sagramola – che non è intenta ad accrescere gli introiti del Comune, bensì a riequilibrare il numero dei posti a pagamento rispetto a quelli gratuiti. La nostra, infatti, era una delle città che in questo senso presentava un’evidente sperequazione e dunque ci è sembrato logico intervenire. In questo modo, dunque, vogliamo favorire il turnover soprattutto per chi arriva in centro e troppo spesso rischia di trovare i posteggi gratuiti occupati anche per dieci ore dalla stessa vettura». La questione, per la verità, ha anche un risvolto politico con sindaco e Giunta che segnano un ulteriore punto a loro favore nel braccio di ferro interno con il Pd, ovvero il principale partito della coalizione di governo cittadino che aveva chiesto correttivi e addizioni, in particolare attraverso il segretario Michele Crocetti. Per il momento, infatti, è stata bocciata, o quanto meno cogenalata, la proposta del segretario dei Democrat di rimuovere il parcheggio a pagamento in piazza del Comune nei pressi della fontana Sturinalto finalizzata ad evitare il colpo d’occhio di un centro storico troppo intasato dalle auto. Notizia riferita da Alessandro Di Marco IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Omicidio Bevacqua, un arresto. Ha confessato giovane tunisino Successivo Napolitano nel comitato delle celebrazioni rossiniani