Fabriano – Rivoluzione parcheggi «procedere per gradi»

piazza del comune fabriano

FABRIANO Gli operatori del centro storico di Fabriano sposano la linea dell’assessore Mario Paglialunga e chiedano che si proceda per gradi nella rivoluzione dei parcheggi a Fabriano. Stessa richiesta sposata dagli artigiani. In attesa che l’esecutivo cittadino possa tornare ad esaminare, e magari dare il via libera, la delibera di Giunta per la rivoluzione dei parcheggi a Fabriano, «in tempi brevi» come promesso dal sindaco Giancarlo Sagramola, dai commercianti e dagli artigiani un sostanziale via libera. Importante tassello, visto che vivono ed operano nel centro storico.Fulcro del provvedimento studiato dall’assessore alla Viabilità, Mario Paglialunga, che prevede la nascita dell’abbonamento a zona, l’aumento degli stalli a pagamento e l’aumento delle tariffe orarie, sempre tarato per zone. «Per noi operatori del centro storico più si ha un turnover nei parcheggi e meglio è in termini di potenziale clientela. Mi rendo conto – specificano il presidente della sezione cittadina della Confcommercio, Mauro Bartolozzi e il presidente della Confartgianato, Simone Clementi – che invece per chi risiede nel centro storico, il discorso è diametralmente opposto». Da qui, quindi, un suggerimento in vista dell’auspicata approvazione della delibera di Giunta. «Penso si possano individuare alcuni stalli dei parcheggi da riservare ai residenti ed anche a chi ha attività in centro storico, siano essi proprietari che dipendenti. Naturalmente, si tratta di posti auto riservati a pagamento, ma con una tariffa agevolata. Ciò potrebbe favorire un consenso ampio a questa rivoluzione che si sta studiando». Il secondo suggerimento riguarda l’aumento del costo orario per il parcheggio fra 0,80 e 0,90 e l’aumento degli stalli blu al parcheggione di viale Moccia e in altre zone del centro storico. «Considerando la crisi economica, magari si potrebbe pensare anche ad aumentare le zone con disco orario. Questo, anche, per non dare l’impressione che si voglia far cassa a tutti i costi». Via libera convinto, invece, per gli abbonamenti zonali che dall’attuale costo unico di 365 euro, passerebbe ad una cifra compresa fra i 120 euro e i 192 euro, a seconda della zona. Infine, per quel che riguarda l’eliminazione, da subito, di circa 30 stalli in piazza del Comune, Bartolozzi e Clementi frenano. «Prima bisogna ripensare a tutta la viabilità del centro storico ed individuare una serie di parcheggi alternativi».

FONTE IL MESSAGGERO FABRIANO -Claudio Curti-

Precedente Scooter a ruba, sparisce due volte in poche ore: presi i baby ladri Successivo Fiaccolata notturna a Tre Ponti