FABRIANO – Sgarbi fa da Cicerone agli industriali

Sgarbi

LA VISITA ELOGIO ALLA MOSTRA DEI RECORD: «UN FESTIVAL CULTURALE»

FABRIANO LA MOSTRA Da Giotto a Gentile’ sfonda il muro delle 70mila visite e festeggia l’eccellente successo con una giornata come quella di ieri più che mai intensa. In mattinata, infatti, una delegazione della Cei ha visitato l’esposizione, capitanata da Edoardo Menichelli, il vescovo di Ancona appena nominato cardinale. Proprio Menichelli ci ha tenuto a ringraziare la Fondazione Carifac e il vescovo di Fabriano Giancarlo Vecerrica per l’ospitalità ricevuta in una giornata che nel pomeriggio ha visto altre presenze d’eccezione. E’ stato infatti il curatore della mostra Vittorio Sgarbi ad illustrare le opere presenti nella rassegna dello Spedale del Buon Gesù ai rappresentanti marchigiani e veneti di Confindustria. Davanti agli imprenditori delle due regioni il critico d’arte ha fatto da cicerone e svelato tutti i segreti della mostra che chiuderà i battenti nella giornata di domenica. Dopo la visita guidata alle 18,30 ci si è spostati al vicino Oratorio della Carità per un convegno sempre con gli industriali, tra cui i presidenti Claudio Schiavoni (Ancona), Nando Ottavi (Marche) e Matteo Zoppas (Venezia). Manco a dirlo Sgarbi ha dato sfogo a tutta la sua passione e conoscenza della materia non senza lanciare segnali per il futuro. Tra questi il consiglio di sfruttare la scia della mostra e organizzare in tempi rapidi qualcosa di simile, «magari un festival culturale di durata ovviamente inferiore ma che sia in grado di portare a Fabriano un consistente numero di turisti»

FONTE IL RESTO DEL CARLINO – Alessandro Di Marco-

Precedente Nosocomio, i cittadini vogliono chiarezza / Video Successivo Tassa di bonifica del Tronto In arrivo 7.000 cartelle