Fabriano – Soccorsa un’infermiera, voleva prendere un caffè, incastrata nel distributore

Ospedale Fabriano

– FABRIANO – DISAVVENTURA singolare fortunatamente senza particolari conseguenze l’altra mattina per un’infermiera dell’ospedale Profili. La donna è rimasta prigioniera per alcune decine di minuti della macchinetta del caffè, tanto che si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Poco prima delle sette di ieri mattina si era concessa una breve pausa per prendersi un caffè nel distributore delle bevande al primo piano all’interno del reparto di medicina. Qualcosa, però, non ha funzionato al momento del l’erogazione del resto: forse il pulsante si è rotto, fatto sta che l’infermiera è rimasta con l’indice incastrato nella finestrella metallica del meccanismo interno. Il dito in poco tempo si è gonfiato e nonostante l’intervento di alcuni colleghi l’infermiera non riusciva a liberarsi, mentre il dolore aumentava. Sono stati di fatto momenti di paura quelli in cui i dottori hanno tenuto calma la donna nell’attesa dell’arrivo dei pompieri fabrianesi. Così, dopo aver tentato anche di contattare la società titolare del distributore di bevande, è stato decisivo l’intervento dei vigili del fuoco. Una squadra del distaccamento di Fabriano è accorsa al Profili e dopo aver scassinato lo sportello della macchinetta ha liberato il dito dell’infermiera, che non ha riportato lesioni. Infatti la donna si è sottoposta ad alcuni accertamenti proprio all’interno della struttura ospedaliera che hanno evidenziato come se la sia cavata con tanta paura ma per fortuna senza conseguenze fisiche.

Precedente Osterie, tornei e rievocazioni: Castelraimondo si tuffa nel Medioevo Successivo Un duo magico in concerto al Lauro Rossi