Fabriano – Spending review sul piano neve, ma arrivano le prime gelate

piano neve

– FABRIANO – IL PIANO neve varato dal Comune è più che mai nel segno della spending review con appena 50 mila euro inseriti per il momento per la gestione delle emergenze meteo da novembre ad aprile. Una cifra estremamente contenuta, in quanto 18 mila euro sono già di fatto spesi per la reperibilità di uomini e mezzi, mentre una manciata di migliaia di euro a breve verrà investita per l’acquisto di ghiaia e sale necessari in caso di gelate. Insomma, una quota quanto mai ottimistica se si considera che lo scorso anno i danni del maltempo invernale – frane comprese – sono arrivati attorno ai 150 mila euro. Tagli anche sui mezzi visto che due saranno quelli in meno rispetto allo scorso anno, passando da 24 a 22. Identico, invece, il numero dei mezzi di proprietà del Comune, ovvero tre, pronti a dare man forte agli altri veicoli qualora si renda necessario il loro utilizzo. «Stiamo provvedendo – annuncia il responsabile municipale di Protezione civile Urbano Cotichella – ad una riorganizzazione del servizio, in modo tale che i tagli sui mezzi non influiscano sulla qualità degli interventi, pronta anzi ad essere migliorata. E’ possibile, quindi, che con una serie di accorgimenti riusciremo ad essere presenti più spesso nelle varie zone a rischio». Ieri mattina, intanto, la città si è svegliata trovandosi davanti un primo anticipo d’inverno. La gelata notturna (soprattutto in periferia) e le vette ammantate di bianco hanno di fatto annunciato l’arrivo della stagione fredda che mai come quest’anno rischia di essere una variabile decisiva per i sempre più traballanti conti del Comune. NOTIZIA RIFERITA DAL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, accampamento di clochard all'ospedale regionale di Torrette Successivo La volpe che ogni sera viene a mangiare biscotti. Le foto di Holly