FABRIANO – STRISCE BLU AUMENTI DEL 40%. I COMMERCIANTI «CITTADINI SCORAGGIATI»

20151109_141240-800x450

– FABRIANO – «L’AUMENTO del numero dei parcheggi a pagamento può anche starci, ma se davvero si voleva favorire il turnover non è accettabile che si sia proceduto ad un così netto aumento delle tariffe quando invece sarebbe stato ben più logico diminuirle o al massimo lasciarle inalterate». Il presidente cittadino di Confcommercio Mauro Bartolozzi non la manda a dire all’amministrazione comunale sulla «rivoluzione parcheggi» esternando tutte le sue perplessità. «Noi commercianti – incalza Bartolozzi – abbiamo sempre pensato che ci può stare incentivare il ricambio degli automobilisti in arrivo in centro e nelle altre zone e dunque non crediamo che il vero problema sia la cura dimagrante dei posteggi liberi alcune decine dei quali appena trasformati a pagamento. Piuttosto è davvero fuori luogo aumentare in maniera così consistente le tariffe, perché viene meno il concetto di agevolare il turnover e quindi molte persone si sentono disincentivate a posteggiare la propria vettura nelle strisce blu a fronte di un esborso in netta crescita». Bartolozzi evidenzia come l’introduzione delle nuove tariffe abbia di fatto portato ad una maggiorazione in alcuni casi superiore al 40% in quanto lo scorso settembre si è passati dalla quota unica di 70 centesimi l’ora alla doppia fascia, ovvero 90 centesimi orari per i posteggi più periferici e un euro per quelli nell’area del centro storico. «Mi auguro che l’amministrazione comunale ci ripensi e quanto meno torni alle vecchie tariffe per evitare che i parcheggi a pagamento si spopolino». Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Vongole, sequestro annullato 4 mesi dopo: "Restituite il prodotto" Successivo Confcommercio "sposa" la legalità contro abusivismo e contraffazione