Fabriano – Strisce “invisibili”, pedoni a rischio

Strisce pedonali Fabriano
Fabriano, i residenti chiedono interventi vicino al centro commerciale
FABRIANO RESIDENTI e frequentatori assidui dell’area di via Dante nei pressi della rotatoria del centro commerciale Il Gentile’ in pressing sull’amministrazione comunale per chiedere una serie di interventi su viabilità e sicurezza. In particolare a preoccupare è la situazione pessima delle strisce pedonali ormai quasi invisibili sia per quanto si muovo a piedi, sia soprattutto per gli automobilisti che in quel tratto spesso raggiungono velocità piuttosto elevate. «Inoltre affermano gli abitanti di notte i pericoli sono maggiori in quanto l’illuminazione non è certo elevatissima e attraversare la strada con le strisce quasi invisibili diventa un problema non di poco conto. Spesso si sono registrati piccoli incidenti, ma non vorremmo che continuando di questo passo ci scappi la tragedia in quanto la sicurezza non può dirsi certo garantita». In questo senso ecco la richiesta di applicare le strutture rialzate e colorate presenti in altre zone della città dove il numero degli incidenti è drasticamernte diminuito proprio dall’installazione dei più moderni attraversamenti pedonali. La questione, peraltro, a breve potrebbe approdare in consiglio comunale, in quanto l’esponente di Ncd Danilo Silvi recentemente ha incontrato una delegazione dei residenti che hanno esternato tutto il loro disappunto e chiesto di istituzionalizzare il dibattito proprio nella speranza di vedere esaudite le proprie richieste nei confronti dei pubblici amministratori. «Confrontandomi con gli abitanti afferma Silvi ho potuto capire quanto forte sia il loro disagio per questa situazione. Del resto stiamo parlando di una zona trafficatissima e delle sicurezza che è a rischio proprio all’entrata della città in un’area dove le auto arrivano da tutte le parti tra i frequentatori del cento commerciali-multisala, quelli delle altre aree commerciali molto vicine e ancora gli abituè della vicinissima zona degli impianti sportivi. Insomma, in una via a così alta densità di circolazione di veicoli non si possono assolutamente trascurare le esigenze di chi va a piedi».
FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-
Precedente Festa in piazza Leopardi, protagonisti gli animali Successivo Rapinata con lo spray urticante fa acciuffare il suo aggressore