FABRIANO – Stroncata da un male a 46 anni, gli amici: «Sempre sorridente»

ROBERTA RICCI

 

IL LUTTO. ROBERTA RICCI RISIEDEVA NELLA FRAZIONE DI CACCIANO. OGGI L’ULTIMO SALUTO ALLA CHIESA DI SAN GIUSEPPE LAVORATORE

La Malattia l’ha sempre guardata in faccia tanto da voler rendere pubblica lei stessa la sua lotta che si è conclusa nella notte tra lunedì e ieri quando la pur forte fibra si è piegata all’aggravarsi del male. Roberta Ricci, 46enne fabrianese residente nella frazione di Cacciano assieme al marito Gianni, è spirata al reparto di medicina dell’ospedale di Fabriano dove fino all’ultimo ha cercato di non arrendersi a quella terribile malattia manifestatasi ormai da oltre un anno. Oggi alle 11 con il rito funebre alla chiesa San Giuseppe Lavoratore prima della tumulazione nel cimitero di Santa Maria c’è stato l’ultimo saluto alla donna che negli ultimi mesi ha espresso anche attraverso il suo attivo profilo Facebook tutta la voglia di combattere. Non solo, visto che pure sul giornalino della sezione fabrianese del Movimento 5 stelle (a cui ultimamente era molto vicina) nei mesi scorsi ha pubblicato un intervento a sua firma in cui raccontava quanto importante era combattere nei momenti più complicati, oltre a battersi in prima persona per una sanità migliore. «Di lei ricordano gli amici ci ha colpito non solo la trasparenza nella malattia, ma anche la capacità di non perdere mai il sorriso».

Fonte articolo tratto dal Resto del Carlino -Alessandro Di Marco-

Al mio amico Gianni Silvi e a tutti i familiari di Roberta va tutta la mia vicinanza.

Condoglianze

Andrea Poeta

Precedente Pesaro, Filippo Magnini in tribunale in qualità di testimone Successivo Sucida detenuto carcere Fossombrone