Fabriano – Tante auto senza assicurazione: colpa della crisi

vigili-urbani

VIGILI URBANI I DATI DEL 2014, STABILE IL NUMERO DELLE MULTE: SONO 4.088 CIOE’ 11 AL GIORNO

FABRIANO MULTE in sostanziale pareggio nel 2014 rispetto all’anno precedente con una media di circa 11 al giorno, ma con una netta impennata dei verbali per guida senza assicurazione saliti oltre quota cento soprattutto a causa della crisi che morde. Sono i numeri della polizia municipale che, in occasione del patrono San Sebastiano, snocciola i dati di un’attività a 360 gradi e resa ancora più impegnativa dai nuovi incarichi per la gestione del servizio comunale dei trasporti. «Nel 2014 sostiene il comandante Cataldo Strippoli sono state 4.088 le multe complessive per le varie infrazioni commesse tra velocità eccessiva, cinture non allacciate, utilizzo del telefonino alla guida e tutto il resto. Tra queste ci sono anche le oltre cento ammende, in media da circa 800 euro ciascuna per assicurazione scaduta, falsa o comunque non valida, in qualche caso anche con la sanzione accessoria del sequestro del veicolo». Un dato questo che allarma anche l’assessore alla pubblica sicurezza Mario Paglialunga. «Tra chi è stato sorpreso a non avere la copertura assicurativa evidenzia l’assessore ci sono pure diversi fabrianesi. E’ la dimostrazione che la crisi si fa sentire sul serio e perfino l’assicurazione diventa un forte problema per il portafogli. Tra i vari numeri, comunque, mi preme sottolineare che sono stati ben 530 i servizi effettuati dalla polizia municipale all’entrata ed uscita delle scuole anche nell’ambito della prevenzione e monitoraggio del fenomeno del bullismo giovanile». Per il comandante Strippoli, invece, la cifra che fa maggiore piacere è decisamente piccola. «Sono appena due rileva Strippoli i ricorsi presentati sulle 4.088 multe totali. Ciò significa che quando elevano un verbale i nostri operatori lo fanno con grande senso di responsabilità istituzionale. Lo sconto per chi paga entro cinque giorni? Funziona, in diversi preferiscono questa opzione in modo da corrispondere una cifra inferiore a quella a tariffa intera». Servizi a tutto campo, insomma, che meritano le lodi dell’assessore, «in quanto spiega Paglialunga non va mai dimenticato che il comando ha in forza 22 persone quando per legge ne dovrebbe avere 32, cioè uno ogni mille abitanti. Essere sotto organico in modo così netto è un bel problema, a maggior ragione per una realtà come quella fabrianese che ha una superficie complessiva, frazioni comprese, molto più grande di tante città over 35mila abitanti».

FONTE IL RESTO DEL CARLINO Alessandro Di Marco

Precedente Investe con l'auto la vicina di casa Paura per una donna in via Isonzo Successivo Giudice, stangata al Fano: 1.300 euro di multa e 3 giornate a Gucci