FABRIANO – Teatro Gentile 10 Gennaio 2015 – Cercasi Cenerentola

CERCASI CENERENTOLA – 10 GENNAIO 2015 – TEATRO GENTILE FABRIANO –

Cercasi-Cenerentola

Compagnia della Rancia
in collaborazione con Medina Produzioni

CERCASI CENERENTOLA
una commedia musicale per tutta la famiglia

uno spettacolo di Saverio Marconi e Stefano D’Orazio
musica Stefano Cenci
liriche Stefano D’Orazio
con Beatrice Baldaccini, Laura Di Mauro, Claudia Campolongo, Silvia Di Stefano, Roberta Miolla, Gianluca Sticotti, Silvia Contenti, Luca Spadaro, Rossella Contu
scene Gabriele Moreschi
costumi Carla Accoramboni
coreografie Gillian Bruce
direzione vocale Lena Biolcati
disegno luci Valerio Tiberi
disegno fonico Emanuele Carlucci
trucco e parrucche Antonella Marinuzzi
orchestrazione e produzione musicale Riccardo Di Paola
regia Saverio Marconi e Marco Iacomelli
produttore esecutivo Michele Renzullo

La Compagnia della Rancia rilegge una delle favole più amate e raccontate di tutti i tempi, trasformandola in un musical imprevedibile e frizzante che incanta la platea trasportandola in un mondo senza tempo. Una carrozza, i rintocchi di mezzanotte, Matrigna e Sorellastre e una scarpetta di cristallo che calza a pennello solo a una misteriosa e bellissima ragazza… aggiungiamo un principe azzurrissimo un po’ atipico (versione 2.0!) e il suo fidato consigliere – severo all’apparenza, ma con un gran cuore – ed ecco Cercasi Cenerentola, la commedia musicale per tutta la famiglia ambientata negli anni Cinquanta che lo scorso anno ha già catturato la simpatia di migliaia di spettatori in tutta Italia. “Non esiste il Principe Azzurro… esistono le storie d’amore! – nelle parole di Saverio Marconi – e la nostra Cenerentola è una moderna Grace Kelly, che va al ballo per divertirsi, come vorrebbe fare ogni ragazza e tiene testa al Principe anche quando scatta il colpo di fulmine”. Per Stefano D’Orazio “lo spettacolo naviga su due binari paralleli: uno per i bambini e tutti quelli che desiderano rivivere le emozioni della favola e dell’infanzia e uno per i grandi che possono confrontarsi con i paradossi della vita. Scrivere uno spettacolo con Saverio è stimolante oltre che tremendamente divertente: dalle idee in un istante prendono forma personaggi, numeri musicali e atmosfere per far trascorrere al pubblico due ore di serenità e tante risate”. La storia, in cui si ritrovano tutti i personaggi e i momenti clou della favola tradizionale, è ricca di inediti e divertentissimi imprevisti che garantiscono risate a non finire grazie alla tipica ironia della penna di D’Orazio e al trascinante ritmo della regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli, con le scene di Gabriele Moreschi, i coloratissimi costumi di Carla Accoramboni e sulle note delle musiche originali di Stefano Cenci che, tra rock e fantasy accompagnano le frizzanti coreografie di Gillian Bruce in uno spettacolo dal ritmo serratissimo pieno di colore, allegria, magia e sentimento.

FONTE AMAT MARCHE

Precedente Pronto soccorso al collasso I medici: "Non è colpa nostra" Successivo Ascoli ricorda Strulli, portiere 'eroe'