FABRIANO – TEATRO GENTILE IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE 2015/2016

Gentile Teatro 2015-2016

DOMENICA 25 OTTOBRE ErreTiTeatro30 SARTO PER SIGNORA di Georges Feydeau traduzione adattamento teatrale e regia Valerio Binasco con Emilio Solfrizzi

DOMENICA 22 NOVEMBRE Studio Martini ARSENICO E VECCHI MERLETTI di Joseph Kesselring con Ivana Monti Paola Quattrini, Sergio Muniz regia Giancarlo Marinelli

SABATO 5 E DOMENICA 6 DICEMBRE Nuovo Teatro – IBLA Film PENSO CHE UN SOGNO COSÌ… di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni con Giuseppe Fiorello musiche eseguite dal vivo da Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma regia Giampiero Solari

VENERDÌ 15 GENNAIO RESIDENZA DI RIALLESTIMENTO Pierfrancesco Pisani e Parmaconcerti QUALCOSA RIMANE di Donald Margulies con Monica Guerritore e Alice Spisa regia Monica Guerritore

DOMENICA 31 GENNAIO Compagnia Junior Balletto di Toscana ROMEO E GIULIETTA musica Sergej Prokofiev drammaturgia e coreografia Davide Bombana

SABATO 13 FEBBRAIO RESIDENZA DI ALLESTIMENTO Synergie Teatrali CAMERA CON VISTA di Edward Morgan Forster con Benedicta Boccoli Selvaggia Quattrini Stefano Artissunch regia Stefano Artissunch [PRIMA NAZIONALE]

VENERDÌ 11 MARZO Compagnia della Rancia CABARET testo Joe Masteroff musiche John Kander liriche Fred Ebb con Giampiero Ingrassia Giulia Ottonello adattamento e regia Saverio Marconi LA CITTÀ IN SCENA

SABATO 19 MARZO Papaveri e Papere NONNI IN AFFITTO di Arturo Bernava regia Catia Stazio DOMENICA 10 APRILE GALA DELLA DANZA con Scuole di Danza della città

SABATO 28 MAGGIO Bagatto Percorsi Creativi RIFLESSI DAL CIELO adattamento e regia Laura Trappetti

scarica il programma

(PIAZZALTA)

Di Daniele Gattucci – Presentata da Giancarlo Sagramola, sindaco Città di Fabriano
Barbara Pallucca, assessore alla Cultura, Gilberto Santini, direttore Amat
“LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO GENTILE 2015-2016”. Il Teatro Gentile di Fabriano è pronto ad accogliere una nuova, ricca e interessante stagione di spettacolo dal vivo – promossa da Comune e AMAT – che offre al pubblico una stimolante esperienza tra prosa, commedie e danza con interpreti prestigiosi e beniamini del pubblico, senza tralasciare le esperienze maturate in città. L’inaugurazione della stagione in abbonamente il 25 ottobre è con Sarto per signora, un appuntamento da non perdere. Un cocktail di ingredienti di assoluto valore e sorprendentemente conciliabili: l’autore del vaudeville per antonomasia, Georges Feydeau, e un regista di spessore come Valerio Binasco, un attore dalla grande verve comica come Emilio Solfrizzi ed una dama del grande teatro come Anita Bartolucci, attrice di razza che torna ad esibirsi sul palcoscenico della sua regione natale. Domenica 22 novembre un cast d’eccezione composto da Ivana Monti, Paola Quattrini, Sergio Muniz, Fabrizio Nardi, Nico Di Renzo e Aldo Ralli portano in scena Arsenico e vecchi merletti di Joseph Kesselring, un capolavoro che è a un tempo giallo e commedia, operetta morale e macchina comica dove si pensa con il sorriso e si sorride con il pensiero. Straordinario one man show, Giuseppe Fiorello attende il pubblico il 5 e 6 dicembre con Penso che un sogno così…, uno spettacolo capace di mostrarne tutte le sue qualità scritto a quattro mani con Vittorio Moroni, regista e sceneggiatore, e diretto dalla regia di Giampiero Solari. Artista celebre e molto amato, Giuseppe Fiorello è capace di attraversare con intensità e uguale talento il mondo del cinema, della fiction e da alcuni anni anche del teatro. Due attrici di grande talento, Monica Guerritore e Alice Spisa, danno vita il 15 gennaio a Qualcosa rimane, commedia inedita in Italia dell’acclamato drammaturgo Donald Margulies, vincitore del Premio Pulitzer nel 2000. Lo spettacolo diretto dalla stessa Guerritore – in scena a Fabriano al termine di una residenza di riallestimento in città – offre un confronto serrato in cui l’amicizia e la rivalità viene affrontato con rigore e franchezza. La danza è la protagonista il 31 gennaio con Romeo e Giulietta danzato dalla Compagnia Junior Balletto di Toscana su coreografia di Davide Bombana. “Romeo e Giulietta – afferma il coreografo – è il balletto che ho danzato con più frequenza nella mia carriera di ballerino. Personalmente trovo che la vicenda sia di grande attualità: intolleranza, violenza, odi atavici e scontri tra faide ed etnie diverse hanno raggiunto un grado di tensione come mai in passato. Per questo ho accettato la proposta di Cristina Bozzolini di creare il mio primo Romeo e Giulietta per i giovanissimi e talentuosi danzatori del Balletto di Toscana”. Per la prima volta sui palcoscenici italiani una novità assoluta al Teatro Gentile il 13 febbraio in prima nazionale al termine di una residenza di allestimento. Si tratta di Camera con vista con Benedicta Boccoli, Selvaggia Quattrini, Stefano Artissunch che firma anche la regia, dal romanzo di Edward Morgan Forster, celebre al cinema il film di James Ivory vincitore di tre premi Oscar. Lo scenario lussureggiante di una primavera fiorentina, l’incontro tra Lucy, giovane attenta alle convenzioni della buona borghesia inglese, e George, ragazzo agnostico ed anticonformista, sono il materiale incandescente per un racconto che mostra l’infrangere delle norme del perbenismo tipico dell’Inghilterra vittoriana. Un “classico” del teatro musicale, Cabaret, con canzoni indimenticabili e voci straordinarie conclude il cartellone in abbonamento l’11 marzo. Prodotto dalla Compagnia della Rancia, lo spettacolo basato sulla commedia di John Van Druten – testo di Joe Masteroff, racconti di Christopher Isherwood, musiche di John Kander, liriche di Fred Ebb – è diretto da Saverio Marconi e vede protagonista uno straordinario Giampiero Ingrassia con Giulia Ottonello affiancati da Mauro Simone, Altea Russo e Michele Renzullo. Completa la proposta del Teatro Gentile la ormai tradizionale sezione La città in scena con tre appuntamenti fuori abbonamento: il 19 marzo Nonni in affitto di Papaveri e Papere, il 10 aprile Gala della danza con le scuole di danza di Fabriano e il 28 maggio Riflessi dal cielo di Bagatto Percorsi Creativi adattamento e regia di Laura Trappetti. Ad accompagnare la stagione di prosa tornano anche gli incontri di Pagine di scena, appuntamenti alla Biblioteca Multimediale Romualdo Sassi per scoprire le pagine, gli autori e i personaggi che hanno ispirato gli spettacoli in programma e che tanta partecipazione hanno avuto la scorsa stagione. Vendita nuovi abbonamenti dal 10 ottobre presso la biglietteria de Teatro Gentile tel 0732 3644.

Precedente Pedaso, auto schiacciata da un camion Spaventoso incidente mortale in A14 Successivo L’esperto: "Valentino Rossi può gareggiare fino a 50 anni, vi spiego perché"