Fabriano – Tregua tra i sindacati: niente incontri monosigla

sindacati indesit

I SINDACATI stamane si presenteranno in modo unitario alle assemblee (nei siti produttivi di Melano e Albacina e nella sede direzionale di Fabriano) con operai e impiegati di Whirlpool-Indesit. Tregua dunque tra le sigle: non solo Fiom-Cgil, ma anche Fim-Cisl e Uilm-Uil relazioneranno ai lavoratori durante le riunioni odierne in vista della fase calda del confronto con l’azienda. Peraltro saranno presenti anche gli esponenti nazionali delle tre sigle ed in qualche modo la scelta di continuare a confrontarsi insieme con i dipendenti può leggersi con un riavvicinamento dei percorsi tra le tre organizzazioni dopo quanto avvenuto una settimana fa a Firenze. In quella circostanza per la prima volta un incontro di Whirlpool vide la partecipazione della suola Fiom e da parte del segretario nazionale della Fim-Cisl Marco Bentivogli arrivarono pesanti accuse in proposito. Ora, dunque, un primo segnale di ricomposizione della frattura interna alle parti sociali peraltro in vista di un periodo assai intenso sia sul fronte della contrattazione sia in termini di mobilitazione. E’ stato, infatti, fissato per martedì il tavolo istituzionale al Ministero a cui stavolta parteciperanno tutte le parti sociali, in quanto Csil, Uil e Ugl hanno deciso di presenziare soltanto ai confronti sotto la regìa del Governo, come appunto avverrà nel caso della prossima riunione nella capitale. Il 12 giugno, poi, si torna a manifestare in strada, stavolta a Varese nella sede centrale di Whirlpool Italia, dove confluiranno i lavoratori del gruppo e anche da Fabriano si annuncia un’adesione piuttosto robusta che salirà sui pullman destinazione Lombardia. L’obiettivo è far cambiare il piano industrialche che prevede 2.060 esuberi in Italia (480 nella sola Fabriano) con la chiusura degli stabilimenti di Albacina, None e Carinaro.

FONTE IL RESTO DEL CARLINO -Alessandro Di Marco-

Precedente Notte Rosa 2015, Pesaro gioca le sue carte: Zingaretti, musica e moto Successivo Museo delle Mummie a Roccapelago, uno sguardo straordinario sul passato