Fabriano – Tutto pronto per New Year’s Eve ’16

10338581_1154922731184872_8304576079614274361_o

FABRIANO Tutto pronto per New Year’s Eve ’16, il megaparty di fine anno di domani al PalaGuerrieri. Ad organizzarlo, per il terzo anno consecutivo, la società di giovani fabrianesi Aftershock assieme al collettivo artistico Warp Eve e con le sponsorizzazioni di Whirlpool e Veneto Banca, oltre al contributo promozionale e pubblicitario di Radio Gold. Le due passate edizioni hanno accompagnato circa 3mila persone in entrambi i casi, e non solo fabrianesi, dal vecchio al nuovo anno. E la prevendita sta registrando ottimi risultati. «Tra le novità della festa di quest’anno – evidenzia Nicola Paccapelo della Aftershock – c’è la nuova sala, Lo Sverso room, dedicata agli over 30 grazie alla collaborazione artistica de Lo Sverso, locale cittadino della movida». Confermata la location principale, il Parterre Hall, per il pubblico più giovane. Massima attenzione alla sicurezza «di cui si occuperà una società esterna che vanta anni di esperienza nel settore, e con la presenza di due unità mobili di rianimazione». Contrasto all’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti sono i must su cui puntano gli stessi organizzatori: «Sarà assolutamente vietata la vendita di alcolici ai minori. Saranno distribuiti braccialetti monouso per distinguere i maggiorenni, gli unici che potranno bere alcolici, dai minorenni. I maggiorenni, inoltre, potranno usufruire della distribuzione gratuita di alcol-test». E per evitare problemi alla viabilità e per garantire la massima sicurezza di tutti i partecipanti all’evento di giovedì, è stato istituito un servizio di bus navetta gratuito per raggiungere i parcheggi dei Cappuccini e di piazza Garibaldi. Non manca, infine, anche il risvolto occupazionale. «L’evento, oltre a promuovere la città, darà l’opportunità ai giovani di lavorare all’interno dell’organizzazione e, in questi giorni, in tanti si sono proposti – per varie posizioni – attraverso i social network», conclude Paccapelo. Nessun brindisi invece in piazza. Per il secondo anno consecutivo, solo feste private e, appunto, il grande veglione al PalaGuerrieri. Motivo: il ritardo con cui si è varato il cartellone delle iniziative in città non ha permesso di varare anche una festa di fine anno in piazza. Neppure un semplice panettone e spumante sotto l’Albero di Natale. Resta in vigore comunque il divieto di far esplodere botti e fuochi di artificio «per rispetto degli animali che si spaventano fortemente per questi festeggiamenti», ricordano dal Comune. Notizia riferita da Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente Mangialardi, svolta culturale per smog Successivo Ancona, show in piazza e concerti nei locali per aspettare il nuovo anno