FABRIANO – Urbano Urbani dalla sua pagina FB porge il suo ultimo saluto a Paola

Urbano urbani fb
Urbano Urbani fonte FB

Domenica mattina ho ricevuto questo messaggio da una nostra dipendente: “La informo che Paola è volata in cielo”. Sono andato all’ Hospice e Paola era deceduta da un paio d’ore. Sono rimasto lì con la mamma, una persona con una dignità unica. Abbiamo parlato di tante cose, di Paola, delle due bambine, di Giuseppe e Daniela. Ho anche chiesto dove pensavano di portare Paola.
La risposta è stata fulminante.
“Paola – mi ha risposto la mamma – ha chiesto di essere sepolta a Fabriano”.
Come uno schiaffo, o forse una carezza, come un fulmine che attraversa le nuvole, o meglio, come un raggio di sole che illumina la notte, ho ascoltato quelle parole.
E la mente è corsa a trecentosessanta gradi pensando al nostro territorio, alla nostra città devastata dalla crisi e incerta sul suo futuro.
Leggo spesso qualche commento “Fabriano è finita, meglio fuggire, meglio espatriare”. Troppo facile.
Paola non era di Fabriano eppure non è fuggita, nemmeno di fronte alla morte.
E’ voluta restare a Fabriano. Uno schiaffo, un fulmine, o una carezza, o meglio un raggio di sole e una speranza.


Cara Paola, qui la vita nonostante tutto deve andare avanti e quindi per oggi è tutto.
Ti mando un altro bacio e vado al lavoro e tu da lassù fai il tifo per Airforce perché anche noi, come te, vogliamo restare a Fabriano.


Ciao
Urbano

Precedente Festa di San Martino di sangue Barista filippino picchiato da sei ragazzi Successivo È morto don Roberto Vigo, il parroco sportivo e musicista