Fabriano – Urbano Urbani riaccende il Natale in città

urbani luci di natale fabriano

Fabriano – IL CONSIGLIERE RIACCENDE LE LUCI, Urbani: «Notte insonne, il Natale lo pago io».  «HO DECISO tutto in una notte: ho sentito tante lamentele per la città al buio e il Natale triste, così ho capito che era il momento di fare qualcosa per Fabriano e i fabrianesi». Ad accendere la luce sulla città ci pensa Urbano Urbani – consigliere comunale e imprenditore dell’Airforce – che finanzia l’installazione di 46 luminarie lungo le principali vie, sostituendosi così al Comune che per la prima volta aveva scelto di non installare le luminarie (lo scorso anno costate 22 mila euro) per carenza di fondi. Urbani, davvero il suo è un gesto istintivo? «Mi sono sentito in dovere di fare qualcosa per lanciare un segnale di speranza alla città. Niente di sfarzoso o eccessivo perché i tempi sono quelli che sono, ma un messaggio di ottimismo sotto l’albero può starci. Così ho chiamato l’assessore Mario Paglialunga e il presidente di Confcommercio Mauro Bartolozzi per un incontro al termine del quale abbiamo deciso che l’operazione è fattibile». Entriamo nel dettaglio: dove installerete le luci? «In tutta l’area centrale eccezion fatta per il tratto di piazza del Comune dove ci sono le videoproiezioni sui plessi storici. In quella zona non servono sovrapposizioni e dunque giustamente tutto lo spazio sarà lasciato a questa novità delle immagini che sta riscuotendo un importante e meritato successo. In questi casi il primo obiettivo è fare squadra e dunque valorizzare ciò che c’è di positivo». Quando potremo vedere le luci accese ed installate? «Oggi dovrebbe iniziare il posizionamento delle luminarie. Credo e spero che per il fine settimana si proceda all’accensione». Sui social la stanno inondando di ringraziamenti e complimenti: che effetto le fa? «Da presidente dell’associazione ‘Made in Fabriano’ penso che la città in questo momento così difficile abbia bisogno di cercare di risollevarsi. Il mio è solo un piccolo gesto, ma il senso del messaggio è proprio questo per provare ad infondere un po’ di fiducia e voglia di ripartire». Notizia riferita da Alessandro Di Marco il Resto del Carlino

Precedente Tenta suicidio, salvata da Cc e Giubileo Successivo Alla cena per i disabili arrivano i ladri. Bloccati tre malviventi residenti tra Fabriano e Jesi