Fabriano – Via Ramelli chiusa per una voragine

voragine 1

(FOTO -LA ROVERE-)

FABRIANO «Poteva andare molto peggio». È quasi sollevato il sindaco Giancarlo Sagramola dopo aver effettuato un sopralluogo nel primo tratto di via Ramelli, in centro storico. La parte iniziale di una delle arterie d’uscita dal cuore della città, interessata da quasi due anni dai lavori del III stralcio del progetto Centro storico-Borgo, è stata chiusa al traffico dalla tarda serata di martedì per rischio crolli. Gli automobilisti, dunque, potranno uscire da piazza Garibaldi attraverso via Fratti e vicolo Damiano Chiesa. Gli operai che erano al lavoro per la costruzione di un pozzetto da utilizzare quale collettore fognario hanno notato un guasto alla rete fognaria. PERDITE D’ACQUA «Mentre scavavano per sistemare il nuovo pozzetto fognario – spiega il primo cittadino – si sono accorti che una fogna sottostante la pavimentazione perdeva acqua. Questa continua erosione, che probabilmente va avanti da anni, aveva creato un vuoto sotto la strada. La pavimentazione poteva crollare da un momento all’ altro, con conseguenze molto rischiose, magari proprio quando stavano transitando auto e pedoni». Immediatamente è stata emanata un’ordinanza per interdire la circolazione. E da ieri mattina sono iniziati i lavori propedeutici all’intervento vero e proprio. I tecnici comunali, insieme a Sagramola, hanno effettuato una serie di sopralluoghi. LE RIPARAZIONI «Nelle prossime ore inizieremo i lavori di riparazione della tubatura e di consolidamento dell’ area», annuncia il sindaco. Parte della strada è già franata, sia per i lavori che per poter meglio visionare il danno. Una piccola voragine sulla quale ora si dovrà intervenire. «Un lavoro che pensiamo di portare a termine nel giro di 10 giorni al massimo». Per un po’ dunque, nel primo tratto di via Ramelli compreso tra l’intersezione con via Cialdini e via le Conce il transito dei veicoli sarà vietato. I mezzi provenienti da via Cialdini, giunti all’intersezione con via Ramelli, dovranno obbligatoriamente proseguire per piazza Garibaldi. Da qui dovranno obbligatoriamente percorrere via Fratti o vicolo D. Chiesa. Per raggiungere il tratto successivo di via Ramelli – rimasto normalmente percorribile – i veicoli potranno seguire l’itinerario via Cialdini-via Madonna Delle Grazie. In quest’ultima via – in considerazione dei lavori attualmente in corso – i veicoli dovranno transitare ad una velocità massima di 20 km/h. La ditta che si occupa dei lavori di consolidamento di via Ramelli ha già posizionato la cartellonistica di preavviso per la nuova viabilità: via Cialdini, via Ramelli, piazza Garibaldi, corso della Repubblica e via Madonna Delle Grazie. Problemi anche per il pub, i cui clienti non potranno nuovamente parcheggiare in zona. «Comprendo le difficoltà, ma c’è da ringraziare gli operai – conclude Sagramola – per essersi accorti in tempo della situazione». Notizia riferita da Claudio Curti IL MESSAGGERO

Precedente Nel campo spunta una bomba della seconda guerra mondiale Successivo Porto San Giorgio, sindaco Giunta e dirigente indagati per abuso d’ufficio