Fabriano – Vicenda Tecnowind, Santarelli (M5S):“Comune e Regione stanno arrancando”


Le Dichiarazioni di Gabriele Santarelli e del Movimento 5 Stelle
Fabriano sul tema lavoro e sulla vicenda Tecnowind

“Comune e Regione stanno arrancando pur di non prendere in  considerazione e appoggiare l’iniziativa proposta dal Movimento 5 Stelle  Fabriano.” “La proposta è molto semplice: organizzare nella città che più delle altre sta soffrendo per la crisi industriale una seduta pubblica della commissione lavoro della regione per mettere insieme in una unica sala
presidente regionale, assessori regionali competenti, consiglieri regionali, giunta e consiglio comunale, associazioni di categoria, imprenditori e cittadini con lo scopo di far conoscere a tutti quale piano ha in mente la regione per il nostro territorio, mettere insieme idee e proposte e uscire con un documento condiviso da presentare al Governo nazionale.”“Dal 14 febbraio, data del deposito della richiesta, non abbiamo ricevuto alcuna risposta ma continuiamo a leggere di varie iniziative che in parte ricalcano la nostra proposta ma slegate una dall’altra come se ogni vertenza facesse storia a se e come se non fossero invece il sintomo di un malessere e una condizione più ampia che coinvolge tutto il tessuto lavorativo e sociale dell’entroterra  che necessita quindi di una azione sistematica e di ampio respiro. L’ultima notizia fa riferimento alla vertenza Tecnowind per la quale la Giunta comunale avrebbe chiesto alla regione di organizzare una seduta apposita del
consiglio per far partecipi i lavoratori delle decisioni della regione e organizzare un incontro chiuso tra sindaco regione e associazioni di categoria. In questo modo Comune e Regione sono costretti a rincorrere
le crisi e a lanciare iniziative spot che servono solo a calmare le acque nell’immediato senza però dare un vero segnale di presenza e concretezza e soprattutto senza riuscire a mettere in atto una azione
veramente incisiva e decisiva.” “A proposito della vertenza Tecnowind pochi giorni  fa abbiamo parlato
con alcuni operai che ci hanno chiesto di incontrarli: non abbiamo raccontato storie ma semplicemente detto come la vediamo, cercando di dare dei consigli che riteniamo utili e lo abbiamo fatto fuori dal
clamore mediatico perchè di gente che li ha presi in giro ce n’è stata anche troppa.”“Noi rimaniamo in attesa di una risposta dalla regione e dal comune alla nostra richiesta e come noi credo che ormai anche tutta la comunità pretenda di sapere cosa hanno intenzione di fare di concreto”

Comunicato stampa 

Precedente Fabriano - Firmata convenzione triennale tra l’Università di Camerino, la Fondazione CARIFAC e la NEST Successivo FABRIANO - VIA MARCONI, RIAPRONO GLI AMBULATORI DI FISIATRIA