Fabriano – Whirlpool: «Cinghiali? Ecco le reti elettrificate»

cinghiali indesit

– FABRIANO – «SULLA SICUREZZA delle persone non si scherza. Ci stiamo attivando a nostre spese per installare reti elettriche al fine di allontanare i cinghiali dalla sede centrale fabrianese, ma se le istituzioni chiedono la nostra collaborazione per altre iniziative sicuramente la otterranno». Dall’ufficio comunicazione nazionale di Whirlpool arriva l’annuncio che si stanno già prendendo le contromisure per debellare il fenomeno dei ripetuti blitz degli ungulati nel piazzale degli uffici cittadini di viale Aristide Merloni. Già nei prossimi giorni, dunque, dovrebbero essere installate le recinzioni-trappola in due diversi punti a protezione delle sede e del grande prato centrale dove più volte i cinghiali hanno bivaccato soprattutto in orari notturni. Una misura protettiva che l’azienda ha deciso di concretizzare dopo le rimostranze di alcuni dipendenti inevitabilmente impauriti nel trovarsi davanti i cinghiali proprio in orario di uscita dal lavoro. Ma, appunto, da Whirlpool arriva anche un sostanziale via libera alle battute di caccia urbana proprio in quella zona preannunciate dal sindaco Giancarlo Sagramola. E così già nelle prossime settimana l’area nei pressi della stazione ferroviaria potrebbe essere blindata per un nuovo blitz dopo i 14 abbattimenti di cinghiali di domenica mattina in via Bovio. «Se dovessimo entrare in azione in quel tratto – sostiene il sindaco – sarebbe necessario chiudere le strade in piena collaborazione con le forze dell’ordine che sono già state preallertate. Prima, però, dobbiamo capire dove si trovano esattamente i cinghiali e per questo è in atto una sorta di censimento». Notizia riferita dal Resto del Carlino di Fabriano

Precedente Auto rischia di andare a fuoco in via Pace Successivo Fermo, scontro fra auto e furgone Paura per una ragazza di 25 anni