Faceva parte della banda di Vallanzasca Da 7 anni vive ad Ancona e chiede un lavoro

Il Borghigiano Il Messaggero
ANCONA – Le sue mani hanno brandito pistole al servizio di Renato Vallanzasca. Hanno stretto quelle del “bel René”, di Adriano Sofri e, dopo lunga espiazione, quelle di Papa Francesco. Uscito dal carcere, senza fissa dimora, Riccardo Bocchio per anni ha girato l’Italia con l’unico obiettivo di lasciarsi alle spalle un passato segnato da rapine ed estorsioni. Nel 2007 si è fermato ad Ancona.

Precedente Grunbein,poesia cura contro omologazione Successivo Al Santa Maria Apparente il quadrangolare di calcio, ma il gol più bello è quello segnato al razzismo